Indietro
menu
Ripresa in sei regioni

Calcetto e beach volley. Bonaccini: attendo ok da sanità regionale

In foto: Bonaccini (col senatore Croatti e il sindaco Gennari) quando inaugurò lo stadio di Cattolica
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 7 lug 2020 14:07 ~ ultimo agg. 19:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A livello nazionale non c’è ancora traccia del via libera ma in sei Regioni d’Italia sono state emanate già le ordinanze per la ripresa degli sport da contatto. Si tratta di Abruzzo, Lazio, Sicilia, Puglia, Liguria, Veneto e, dal 10 luglio, Lombardia. Calcetto, basket e beach volley restano invece off limits nelle altre Regioni, compresa l’Emilia Romagna. Sulla sua pagina facebook, il presidente Stefano Bonaccini rispondendo ad alcune sollecitazioni in proposito ha detto di attendere “il via libera della mia sanità regionale. Punto”.

E se da una parte c’è chi fa notare il paradosso di poter andare a cena o a bere un aperitivo con gli amici (senza mascherina), ma di non poter organizzare una partita di pallavolo o calcetto con quelle stesse persone, dall’altro si deve sottolineare come la ripartenza dei cosiddetti sport di contatto equivarrebbe a sancire il superamento del concetto di distanziamento sociale. Diventerebbe quindi ancor più difficile chiedere alle persone il rispetto di determinate misure in un momento in cui comunque si registrano diversi focolai (benché prevalentemente asintomatici) sia in Italia che in Emilia Romagna.

Il post sotto cui è nato il dibattito sulla ripresa degli sport di contatto

Notizie correlate
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO