Indietro
menu
in due anni +20%

A Misano differenziata all'85%. Al top per le città costiere

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 20 lug 2020 12:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Misano Adriatico con l’85% di raccolta differenziata è la città costiera dell’Emilia Romagna, ma probabilmente anche d’Italia, come nel 2018, con la percentuale più alta. L’obiettivo 2020 era fissato al 70% dal Piano regionale dei rifiuti. In regione la differenziata è salita al 71%,  mentre la Provincia di Rimini è al 69,7%.

Quello di Misano è un risultato eccellente – commenta il Sindaco Fabrizio Piccioni – che vorrei fosse lo stimolo per fare ancora di più. Una città ordinata e attenta alla qualità ambientale, che condivide una cultura orientata alla sostenibilità, comunica anche ai propri ospiti un messaggio positivo, oltre ad essere più bella per tutti noi cittadini. In sostanza: bene, ma non fermiamoci e miglioriamo ancora. Ciò renderà possibile mantenere costi vantaggiosi e continuare in una politica tariffaria di maggiore convenienza”.

In comune c’è anche squadra di addetti per il servizio di ‘Pronto Intervento Green’. Ogni mattina alle 7.00 si parte dalla sanificazione delle docce della spiaggia libera e con un mezzo dedicato la squadra si sposta nei parchi e attraverso le strade di collegamento fra Brasile e Portoverde per intervenire sulle situazioni di degrado e segnalate dai cittadini. Infine viene compiuta giornalmente l’igienizzazione dei giochi nei parchi pubblici. Si sta inoltre provvedendo alla dismissione delle aree per il conferimento degli sfalci. Delle 14 presenti sul territorio le prime tre sono già state bonificate.

Questa alta percentuale di raccolta differenziata – spiega Nicola Schivardi, Assessore all’Ambiente – premia i comportamenti virtuosi di cittadini e imprese, che insieme all’Amministrazione hanno avviato un percorso che ci ha condotti negli ultimi due anni di passare dal 64,2% all’attuale 85%. Sono migliorate le condizioni delle acque interne e le bandiere blu confermate a Misano lo testimoniano. Ma serve fare ancora di più. Continuerà la stretta vigilanza sull’abbandono dei rifiuti ingombranti, grazie a Polizia Locale, Guardie Ecologiche Volontarie e il personale dell’assessorato all’ambiente. Sui comportamenti quotidiani dobbiamo migliorare anche sulla inutile e dannosa dispersione di cicche di sigarette, degli escrementi dei cani, sul corretto lavaggio e deposito interno agli immobili dei contenitori della differenziata. Tutti possiamo contribuire per rendere Misano sempre più bella per noi e accogliente per i cittadini”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
FOTO