Indietro
menu
weekend movimentato

Alcol, droga, coltelli: raffica di denunce dei carabinieri di Riccione

In foto: i controlli dei carabinieri sull'arenile
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 29 giu 2020 12:25 ~ ultimo agg. 15:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato un weekend di intenso lavoro per i carabinieri della Compagnia di Riccione, guidata dal capitano Luca Colombari, impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio. In particolare l’attività di contrasto all’abuso di alcol ha portato i militari a ritirare quattro patenti e a denunciare per guida in stato di ebbrezza altrettanti conducenti. Nell’ambito dei controlli su strada un 29enne riccionese, con precedenti, è stato sorpreso in viale Abruzzi da un equipaggio del Radiomobile in sella ad una bici risultata rubata. In mano aveva ancora un martello e dei grimaldelli verosimilmente utilizzati per forzare il lucchetto con la quale la bici era legata. Pertanto, è stato denunciato per furto aggravato e porto abusivo di arnesi atti allo scasso.

Diverse anche le denunce per detenzione ai fini di spaccio e i conseguenti sequestri di sostanza stupefacente. Un marocchino di 32 anni, residente a Gemmano, è stato fermato a Misano dai militari della locale Stazione in possesso di 90 grammi di cocaina e relativo bilancino di precisione, mentre un 19enne in compagnia di altri giovani era pronto a spartire 12 grammi di hashish. Ancora a Riccione i carabinieri hanno bloccato un’auto con a bordo un 35enne della Repubblica Dominicana che nascondeva quasi 3 grammi di cocaina già suddivisa in dosi. Nei guai è finito anche un minorenne brasiliano, denunciato per porto abusivo di strumenti atti ad offendere mentre passeggiava in piazzale Fleming. Dalle sue tasche è spuntato un coltello a serramanico lungo 15 centimetri. A Montescudo, invece, un bolognese aveva in auto un manganello telescopico di 52 centimetri. In totale sono stati fermati 73 veicoli, identificate 96 persone di cui 10 denunciate.

Sul fronte movida, nonostante alcune segnalazioni di assembramenti all’esterno di un paio di locali del centro, non sono state elevate sanzioni poiché all’arrivo degli equipaggi i titolari degli esercizi avevano provveduto in autonomia a ripristinare le adeguate condizioni di sicurezza e distanziamento.

Con l’intensificazione delle presenze turistiche sul territorio, la Compagnia di Riccione annuncia che intensificherà i servizi di presidio a tutela del cittadino, garantendo, in particolar modo nel weekend, l’apertura al pubblico del presidio fisso di piazzale Ceccarini, con turni rinforzati di controllo del territorio e del centro cittadino.

Notizie correlate
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna