Indietro
menu
Promosso dal Piano Strategico

"Rimini, come va?". Un questionario per orientare la ripartenza

In foto: il questionario
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 10 mag 2020 12:32 ~ ultimo agg. 14:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È online, il questionario “Rimini, come va?”: l’indagine, promossa dal Piano Strategico di Rimini, che raccoglie in forma anonima informazioni legate agli aspetti della vita quotidiana ed ai cambiamenti avvenuti in seguito alle restrizioni anti-epidemia.

L’emergenza sanitaria – spiegano dal Piano Strategico – che stiamo vivendo ha profondamente modificato le nostre vite, cambiando radicalmente la percezione che avevamo dei luoghi e delle relazioni e impattando profondamente anche sul contesto economico e sociale. Il Piano Strategico è impegnato, accanto agli enti di governo territoriale e agli stakeholders economici, culturali e sociali riminesi, nel lavorare su come orientare la ripartenza post Covid.
In questa ottica sono stati avviati, tra le altre iniziative, il gruppo Facebook #futuroinremoto e le task force tematiche.
Il questionario “Rimini, come va?” si pone come ulteriore tassello partecipativo che, a partire dall’ascolto dei cittadini riminesi, può contribuire a orientare le strategie per la ripartenza.
Attraverso il questionario, compilabile on line, si cercherà di intercettare i loro bisogni e le loro preoccupazioni e capire come il virus ha rivoluzionato alcuni aspetti della routine di tutti.

“Rimini, come va?” è la domanda che il Piano Strategico di Rimini pone, dunque, alla città per continuare il dialogo e la partecipazione attiva, che lo caratterizza da sempre, al fine di ascoltare la voce di tutti e ricevere importanti spunti su cui costruire una riflessione condivisa sul futuro della città e, in particolare, sulla capacità di essere resilienti ai possibili nuovi rischi che potrebbero manifestarsi in futuro.

Il questionario, in formato Creative Commons, è stato sviluppato del Comune di Reggio Emilia e successivamente adattato rispetto alle peculiarità specifiche del territorio riminese, con l’intento di fare un’azione utile per i cittadini dando vita ad un progetto collaborativo tra i territori italiani.

Il questionario si compone di sei diverse sezioni:
La prima parte anagrafica raccoglie alcuni dati demografici e di residenza in forma anonima.
La seconda parte si focalizza sull’aspetto relazionale, per capire come si sentono i cittadini in questo momento e quali sono le loro principali preoccupazioni, per sé e per le persone care, sia dal punto di vista emotivo che dei comportamenti.
La terza sezione si pone l’obiettivo di raccogliere informazioni su come le persone hanno vissuto queste settimane di isolamento in casa e di mobilità limitata, per comprendere se ci sono degli aspetti relativi ai servizi del proprio quartiere su cui intervenire o da migliorare.
La quarta sezione intitolata “Le sfide di quartiere” si concentra sui temi che, secondo i cittadini, sono fondamentali rispetto al proprio quartiere per favorire il benessere e la partecipazione della comunità e uscire il prima possibile dall’emergenza.
Un’ultima sezione riguarda quali sono stati gli strumenti di comunicazione e i canali utilizzati dai cittadini riminesi in queste settimane di emergenza.
Il questionario si conclude con l’informativa per il trattamento dei dati.

Il questionario è disponibile sul sito www.riminiventure.it sulle pagine social del Piano Strategico e di Rimini Innovation Square e sul gruppo Facebook #futuroinremoto, inoltre, sarà divulgato sui canali comunicativi degli enti promotori e delle associazioni del Piano Strategico.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Andrea Polazzi   
VIDEO