Indietro
menu
Slitta l'Imu

In consiglio il sindaco Spinelli fa il punto sull'emergenza: evitare assistenzialismo

In foto: il consiglio comunale di Coriano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 31 mag 2020 11:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel primo consiglio comunale in videoconferenza del comune di Coriano, il sindaco Domenica Spinelli ha fatto il punto sull’emergenza e sulle misure di sostegno messe in campo. Nel comune ci sono stati 79 casi di positività al coronavirus e sono 13 le persone attualmente in quarantena. Il primo cittadino ha poi evidenziato la scelta dell’amministrazione di non procedere alla rinegoziazione dei mutui. “Questa è stata una scelta di valore” – ha precisato – “è proprio in un momento di crisi che un amministratore pubblico ha il dovere di mantenere lucidità per dare risposte concrete ai cittadini senza innescare pericolose derive, come purtroppo accaduto in passato ad altre amministrazioni. Questo modus operandi ci permette di continuare a ridurre l’indebitamento e a liberare delle risorse che possiamo usare per i reali bisogni, senza gravare sulle generazioni future.” Il sindaco ha ricordato poi la creazione di un fondo di emergenza per le aziende con un primo stanziamento di 20.000 euro, l’istituzione della raccolta fondi che conta al momento versamenti per 4.500 euro, l’esonero della Tosap, la nuova regolamentazione per l’uso del suolo pubblico e lo slittamento a settembre, deciso proprio in consiglio, del pagamento dell’IMU per coloro che a causa dell’emergenza covid-19 si trovasse in momentanea difficoltà. Per quanto riguarda la solidarietà alimentare, Coriano ha aumentato la disponibilità iniziale concessa dal Governo da 72 a 75mila euro. 41 i beneficiari nella prima fase (12.650 euro), 92 nella seconda (30.880 euro) e 2mila euro alla Caritas per l’erogazione di pacchi alimentari. Le restanti risorse saranno utilizzate dagli uffici per fronteggiare le necessità nel prossimo periodo. “Come anticipato – ha aggiunto Domenica Spinelli –, riteniamo insufficienti queste risorse ad affrontare anche le sole situazioni più gravi per i mesi a venire, ed è per questo che con senso di responsabilità tali risorse sono state utilizzate con attenzione. Saranno i mesi futuri ancora più duri dal punto di vista della necessità delle risorse per fronteggiare i disagi causati dalla scarsità del lavoro stagionale e dalla fine della cassa integrazione. Per questo motivo abbiamo scritto al Presidente del Consiglio affinché si adoperi a rinnovare la “solidarietà alimentare” anche per i mesi a venire.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO