Indietro
menu
Musica dal vivo e ristorazione

Byblos, Peter, Villa delle Rose: le discoteche di Misano si reinventano

In foto: la Villa delle Rose a Misano (repertorio)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 25 mag 2020 13:00 ~ ultimo agg. 26 mag 16:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal ballo alla musica dal vivo, con la ristorazione come anello di congiunzione. Le prestigiose discoteche di Misano Adriatico, dal Byblos alla Villa delle Rose passando per Peter Pan e Living, probabilmente da metà giugno potranno usare in modo differente i propri grandi spazi, mantenendo il loro appeal. In Comune si è svolto l’incontro tra il sindaco Piccioni, il comandante della polizia locale Zechini e i gestori delle quattro discoteche. L’obiettivo è quello di mettere a punto una formula nuova per poter aprire nel rispetto delle normative anti contagio da covid.

Nell’estate 2020 i locali, su prenotazione e alla presenza di steward che assisteranno l’attività, metteranno al centro la ristorazione, per poi aggiungere la formula American bar e la musica dal vivo fino a tarda sera, mantenendo le distanze fisiche fra gli ospiti e nel rispetto di tutte le prescrizioni per evitare occasioni di contagio. Ciò comporterà il ridisegno degli spazi e lo sviluppo avverrà insieme all’amministrazione. “L’offerta delle discoteche ha sempre rappresentato una componente rilevante per la nostra offerta turistica – il commento del Sindaco Fabrizio Piccionima oggi il modello tradizionale non può essere proposto e l’essersi messi in discussione, portando insieme una proposta alternativa, è un segno che cogliamo con grande favore. Sarà una proposta diversa, proveniente da un settore che paga dazio pesante alla condizione attuale, ma egualmente appetibile e sono convinto avrà successo perché si tratta di location con ampi spazi ed espressione di una cultura imprenditoriale di alto livello”.

I tempi previsti sono rapidi, tutti contano di essere pronti a metà giugno.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.