Indietro
menu
su Icarotv

Speciale Coronavirus: aspettando la fase due, le case di riposo e le fake news

In foto: walter pasini e lucia renati
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 8 apr 2020 17:53 ~ ultimo agg. 9 apr 14:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella puntata di “tutta salute” dedicata al coronavirus dal titolo “aspettando la fase 2”, Lucia Renati si collegherà con il professor Walter Pasini, epidemiologo, ha lavorato presso l’OMS è esperto di travel medicine, il Dottor Maurizio Grossi, Presidente dell’ordine dei medici di Rimini e il giornalista scientifico Marco Pivato, portavoce del SIF, società italiana del farmaco che ha lanciato un magazine d’informazione rivolta ai cittadini contro le “fake news” e con un tream di giornalisti che traduce in un linguaggio comprensibile le notizie scientifiche che devono essere patrimonio di tutti.

La curva del contagio del coronavirus ha iniziato a scendere. E l’Italia sembra avviarsi verso la Fase 2 (quella della «convivenza con il virus»). Tra giovedì e venerdì dovrebbe essere varato il Dpcm che entrerà in vigore il 14 aprile, con l’ulteriore proroga dei divieti ma con un parziale allentamento della stretta. Il giorno dopo Pasquetta, se i dati si confermeranno, ci potrebbe già essere qualche riapertura delle attività produttive mentre per riprendere a spostarsi e ad uscire di casa, pur tra mille precauzioni «perché il virus non è sconfitto», bisognerà attendere almeno l’inizio di maggio. Si indica il 4 maggio come data cruciale per la fase 2. Sarà comunque un processo che si annuncia lento e graduale.

Il governo dell’Hubei ha interrotto l’8 aprile il lockdown al quale la città è obbligata dallo scorso 23 gennaio. Dopo 76 giorni. La provincia dell’Hubei conta 60 milioni di persone, mentre Wuhan 12 milioni. Numeri molto simili all’Italia e alla Lombardia. E proprio per questo è spesso il territorio preso in esame quando si studia l’andamento della curva epidemica.  In Italia siamo appena al primo mese di blocco. Se tanto mi dà tanto, anche all’Italia servirà questo tempo?

Con il dottor Maurizio Grossi – presidente ordine dei medici Rimini – ci eravamo lasciati l’ultima volta con il suo “richiamo all’ordine” rivolto alle istituzioni, che stanno gestendo con mille difficoltà questa emergenza e la necessità da lei più volte ribadita di mettere in sicurezza per primi proprio i medici. Settimana scorsa la regione ha dato il via libera ai test sierologici di massa a tutto il personale sociosanitario dell’Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini.  Cosa sono? Sono stati fatti e come stanno andando?

Guarda la puntata dell’8 aprile: 

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna