Indietro
menu
Investimento di 26 milioni

La Regione Hub nazionale per la terapia intensiva. C'è anche l'ospedale Infermi

In foto: l'ospedale Infermi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 11 apr 2020 19:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Emilia-Romagna diventa Hub nazionale per la Terapia intensiva. Con un investimento di oltre 26 milioni di euro, nasce il Covid Intensive Care: 146 posti letto sempre disponibili. Si tratta di una struttura a rete di supporto alle terapie intensive regionali, per fronteggiare tutte le situazioni previste e accogliere pazienti dagli altri ospedali nella fase di ritorno alle proprie funzioni ordinarie. Oltre a essere a disposizione della rete di emergenza nazionale. Sei le realtà individuate: Ospedale Maggiore di Parma, Ospedale Maggiore e Policlinico Sant’Orsola di Bologna, Policlinico e Ospedale di Baggiovara a Modena e Ospedale di Rimini. All’Infermi è previsto il completamento del quarto piano del DEA che consentirà di ospitare 34 posti letto di terapia intensiva con relativi spazi di supporto. Gli standard degli impianti e delle tecnologie biomediche saranno quelli propri dei reparti di terapia intensiva. Data prevista di attivazione: 30 maggio 2020.

Notizie correlate
di Redazione