Indietro
menu
Palme benedette "a distanza"

La messa in diretta dalla Basilica per la domenica delle Palme

In foto: il Duomo di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 3 apr 2020 18:15 ~ ultimo agg. 5 apr 13:28
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Inizia con la “Domenica delle Palme” la Settimana Santa, il periodo che ci porta alla Domenica della Pasqua di Risurrezione.

Con la festa delle Palme si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme accolto dalla folla che lo acclama come re agitando fronde e rami presi dai campi. Una tradizione legata alla ricorrenza ebraica di Sukkot durante la quale i fedeli salivano in pellegrinaggio al tempio di Gerusalemme portando un mazzetto intrecciato di palme, mirto e salice.

Domenica 5 aprile, alle 11, commemorazione dell’ingresso messianico del Signore in Gerusalemme con Processione dal portone d’ingresso della Basilica Cattedrale e seguita dalla S. Messa.
Prima dell’inizio della Processione, il Vescovo di Rimini benedirà “a distanza” le palme, i rami d’ulivo o anche disegni realizzati dai bambini raffiguranti rami d’ulivo, di tutti coloro che seguiranno in diretta la celebrazione della S. Messa.
Il significato della palma del vangelo è sinonimo di vittoria e regalità, ma soprattutto anche di pace. Nelle zone in cui vi è scarsità o assenza di piante di palma native, come in Italia e dunque a Rimini, i rami di palma sono sostituiti da rami di ulivo.
Il Vescovo invita poi ad appendere i rami d’ulivo benedetti “a distanza”, alla propria porta di casa o ad una finestra esterna, quale segno anche pubblico di celebrazione della Domenica delle Palme e di avvio della Settimana Santa.

La S. Messa delle Palme sarà trasmessa in diretta su IcaroTv (91 del digitale terrestre), dalle ore 11, su Radio Icaro (92FM), e sui canali social del Gruppo Icaro.