Indietro
menu
Il servizio da mercoledì

La biblioteca Baldini attiva il prestito a domicilio

In foto: la biblioteca Baldini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 12 apr 2020 13:02 ~ ultimo agg. 14:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Partirà dalla prossima settimana il servizio della biblioteca Baldini di Santarcangelo per i prestiti di libri e dvd a domicilio, realizzato grazie a un accordo tra Fo.Cu.S., Comune di Santarcangelo e Protezione civile. Da mercoledì 15 aprile i residenti di Santarcangelo iscritti alla rete bibliotecaria della Romagna e San Marino possono richiedere la consegna a domicilio di materiali librari o audiovisivi della biblioteca.

Per attivare il servizio e verificare la disponibilità del libro o dvd scelto occorre contattare la biblioteca chiamando il numero 0541/356.299 (lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 13) o mandare un messaggio sulla pagina Facebook (www.facebook.com/Biblioteca.Baldini.Santarcangelo) a partire da mercoledì 15 aprile. Accedendo al portale della rete delle biblioteche della Romagna e di San Marino (https://scoprirete.bibliotecheromagna.it/opac/Opac.do) è inoltre possibile consultare tutto il catalogo dei materiali della biblioteca. In tal caso occorre tuttavia tenere conto – ricordano dalla Bladini – del fatto che la disponibilità di libri e dvd potrebbe non essere aggiornata in tempo reale: per garantire il servizio di prenotazione e consegna a domicilio gli operatori della biblioteca non possono utilizzare le consuete procedure automatizzate di registrazione dei prestiti.

La consegna dei libri – che sarà effettuata dai volontari della rete di Protezione civile – è prevista per la giornata del giovedì, ma in base alle richieste pervenute si valuterà se ampliarla anche al lunedì.

“Questa iniziativa ha l’obiettivo di ridurre i disagi causati dalle disposizioni per il contenimento del Coronavirus – afferma la vicesindaca e assessora alla Cultura, Pamela Fussi – per trovare sollievo, distrazione e anche divertimento attraverso la lettura o la visione di film. Momenti di difficoltà eccezionali come quello che stiamo vivendo tendono ad aumentare il divario sociale e l’emarginazione. Questo accade anche con la cultura, dove a fronte di chi può acquistare ebook, riviste e abbonamenti a servizi di streaming, in tanti possono affidarsi solo al servizio pubblico”.

“Questa iniziativa si aggiunge al costante lavoro della Fondazione Culture Santarcangelo, che attraverso i canali social di biblioteca e musei comunali propone ogni giorno approfondimenti dedicati alla storia locale, ai poeti dialettali, agli artisti del nostro territorio e al patrimonio storico-culturale della nostra città, oltra a numerosi appuntamenti per bambine e bambini”.

Notizie correlate
di Redazione