Indietro
menu
Serve distanziamento sociale

Coronavirus, prima vittima a Poggio Torriana. Il sindaco: rispettare norme

In foto: il Municipio di Poggio Torriana
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 5 apr 2020 09:23 ~ ultimo agg. 6 apr 08:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Al termine della settimana in cui il suo comune registra la prima vittima per il coronavirus, il sindaco di Poggio Torriana Ronny Raggini rivolge ai suoi cittadini un appello a  rispettare le prescrizioni. Anche Poggio Torriana, in sinergia con gli altri comuni dell’Unione di Vallata, ha avviato il piano per gli aiuti alimentari, con un fondo di 35.000 euro,


Care concittadine e cari concittadini,
come avrete appreso in queste ultime ore le misure restrittive adottate il 23 marzo scorso per contenere il Covid19 vengono confermate fino al 13 aprile.
Questa importante decisione è necessaria per non allentare la tensione attorno all’emergenza dalla quale non siamo ancora usciti, è fondamentale rispettare le norme, le quali, ci impongono di limitare gli spostamenti al massimo.
Abbiamo già ripetuto tante volte e non ci stancheremo di ripetere che la prima forma di prevenzione per contenere il contagio è il “distanziamento sociale”.
È facile immaginare che il rispetto di questo norme è un ulteriore ma indispensabile sacrificio in questo particolare momento dell’anno quando la primavera, la voglia di stare insieme agli altri, bussa con forza alla nostra porta.
Siamo consapevoli delle preoccupazioni che vive la nostra cittadinanza: preoccupazioni legate alle condizioni di salute e a quelle di carattere economico generate da questa condizione.
Nel nostro Comune il numero delle persone contagiate è salito 6 e le persone in quarantena sono 24.
In questa settimana che va a concludersi la nostra comunità conta il primo decesso dovuto al coronavirus, cogliamo l’occasione per unirci al cordoglio dei famigliari.
Precisiamo che in queste condizioni l’analisi dell’andamento analizzato per singolo comune è poco utile, semmai bisogna guardare al quadro di insieme che emerge a carattere provinciale dove sembra spuntare una piccola luce in fondo al tunnel la quale però non ci deve dare l’illusione di aver vinto questa battaglia.
Un orizzonte di libertà sarà contendibile se ci comportiamo in maniera corretta, lo dobbiamo nei confronti delle persone che combatto sul “fronte” del Coronavirus.
In questi ultimi giorni, attraverso un lavoro di squadra, che ha coinvolto il nostro Comune e l’Unione ValleMarecchia, abbiamo avviato il piano per la solidarietà alimentare rivolto alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza in corso.
Già da ieri è stato possibile presentare domanda per richiedere i buoni spesa messi a disposizione attraverso il fondo previsto dall’ordinanza della Protezione Civile che ha destinato 400 milioni di euro ai Comuni italiani.
Il fondo, per il Comune di Poggio Torriana ammonta a circa 35.000 euro e dovrà rispondere alle domande che perverranno in questi giorni attraverso la compilazione della domanda.
Il buono spesa avrà un valore di circa 150 euro per ogni componente del nucleo famigliare presente sul territorio; per le famiglie con 4 o più componenti il buono avrà un valore massimo di 550 euro.
Il buono servirà per dare un supporto concreto anche a chi a causa del coronavirus si è trovato senza lavoro, si cercherà di rispondere in maniera trasversale alle necessità delle famiglie che solitamente non accedono alla rete di aiuti di welfare comunale.
Tale progetto prevede anche la collaborazione degli esercenti locali ai quali porgiamo i nostri ringraziamenti, da subito in questi giorni complicati si sono resi disponibili in prima battuta per la consegna della spesa a domicilio e nei prossimi giorni saranno disponibili a ricevere i buoni spesa.
Buona domenica a tutti.
Ronny Raggini
Sindaco di Poggio Torriana

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna