Indietro
menu
Il parere del COSP

"Accendiamo il futuro", non c'è il via libera. Fattibile ma più avanti

In foto: la locandina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 23 apr 2020 19:57 ~ ultimo agg. 20:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nella riunione di oggi del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica si è parlato dell’iniziativa “Accendiamo il futuro” che prevede, in occasione della Festa della Liberazione, l’accensione delle luci delle attività commerciali di Rimini dalle 22 per tutta la notte per tenere accesa l’attenzione sulle tante attività commerciali in difficoltà a causa dell’emergenza in atto.
I componenti del Comitato – spiega la Prefettura – hanno convenuto che l’iniziativa non sia autorizzabile, nella data del 25 aprile, perché in contrasto con le disposizioni attualmente in vigore, che impongono il divieto generale di mobilità se non per i motivi espressamente indicati nelle norme stesse. Andare ad accendere le luci non sarebbe una motivazione riconosciuta come valida per lo spostamento.
La manifestazione potrà essere programmata in una data successiva, a seguito dell’introduzione di disposizioni più favorevoli alla mobilità.