Indietro
menu
L'intervista al sindaco

Sei comuni del distretto sud verso la chiusura. Tosi: scelta sofferta ma necessaria

In foto: Renata Tosi negli studi di Icaro Tv
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 18 mar 2020 11:14 ~ ultimo agg. 19 mar 11:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riccione, Cattolica, Misano Adriatico, San Giovanni in Marignano, Morciano e San Clemente sono i comuni della zona sud della provincia che, in questo momento, sono più esposti al coronavirus. I sindaci di questi territori sono pronti a chiedere un ulteriore sacrificio ai propri cittadini: una proposta forte ma ritenuta necessaria.

“Abbiamo chiesto, con grande sacrificio, di fare un passo in avanti – spiega il sindaco di Riccione Renata Tosi a Tempo Reale (Icaro) – e di chiudere a breve le attività lavorative. Chi abita in questi sei comuni inoltre non deve poter uscire dal territorio e neppure devono essere consentiti ingressi. Lo facciamo per salvaguardare noi e il resto della provincia che ancora non ha numeri così elevati. Formeremo una sorta di zona cuscinetto capace di difendere il resto del territorio“, dice.

La proposta formulata dopo un confronto continuo con la prefettura e tutti i sindaci, sarà presentata alla Regione ma dovrà anche avere il via libera del ministero della salute.

Altre notizie
di Redazione
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO