Indietro
menu
Sostegno alle figure sanitarie

Offerte di assistenza in cause contro sanità. L'Ordine degli Avvocati stigmatizza

In foto: il presidente Brancaleoni
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 31 mar 2020 16:00 ~ ultimo agg. 16:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
In queste settimane si segnalano proposte di sedicenti “avvocati specialisti” che propongono consulenze per avviare azioni legali contro il sistema sanitario e le sue figure professionali. Nel territorio riminese non si registrano al momento casi del genere ma l’Ordine degli Avvocati di Rimini, insieme a tutti gli ordini emiliano-romagnoli, interviene per stigmatizzare questi atteggiamenti e ribadire vicinanza a tutte le professioni sanitarie e parasanitarie impegnate in prima linea nell’emergenza in corso.

L’intervento del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Rimini:
In questo periodo di emergenza sanitaria, purtroppo, da alcune parti d’Italia giungono pubblicità di sedicenti “avvocati specialisti” che, spesso con termini poco chiari o addirittura ingannevoli, offrono prestazioni legali di vario genere collegate all’emergenza stessa, arrivando addirittura a proporre assistenza asseritamente gratuita per avviare azioni legali nei confronti di Ospedali, Medici ed Infermieri.
I Consigli degli Ordini degli Avvocati del Distretto di Corte d’Appello, riuniti in Urcofer, hanno emanato la delibera che allego per stigmatizzare gli odiosi episodi di pubblicità ingannevole.
Desidero ribadire che l’Avvocatura manifesta assoluta riconoscenza e vicinanza a tutti gli esercenti le professioni sanitarie e parasanitarie che stanno combattendo strenuamente per il bene di tutti noi in questo difficile periodo, anche a rischio della propria vita.
Gli Avvocati, anche in questo periodo di enorme difficoltà, hanno continuato con grande senso di responsabilità ad operare per la tutela dei Diritti dei Cittadini, recandosi in Tribunale per le necessità urgenti, anche come Difensori d’Ufficio, nonostante i rischi per l’incolumità personale, e non tollereranno che pochi scorretti infanghino l’onorabilità della Professione.
L’Ordine degli Avvocati di Rimini, dando atto di non aver ricevuto ad oggi segnalazioni di fatti accaduti sul territorio di propria competenza, vigilerà e denunzierà ogni forma di condotta vietata dalle norme deontologiche, la cui gravità è moltiplicata in momenti come questi.
Per il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Rimini
Il Presidente
Avv. Roberto Brancaleoni