Indietro
menu
Il videomessaggio

Il presidente Santi: "ora siamo spenti ma ripartiremo avendo salvato vite"

In foto: Riziero Santi nel videomessaggio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 22 mar 2020 12:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dobbiamo evitare di arrivare ai livelli della Lombardia e sappiamo cosa fare per difenderci: dobbiamo isolarci e restare in casa.” Il presidente della provincia Riziero Santi, con un videomessaggio su facebook, torna a rivolgersi ai cittadini dopo l’ordinanza firmata venerdì notte dal presidente Bonaccini e quella annunciata ieri sera dal premier Conte. “Non ci si muove più nemmeno per ragioni di lavoro, l’Italia e il nostro territorio in particolare sono spenti – dice – Restano aperte solo le attività vitali: chi lavora in ospedale, nei supermercati e nei negozi di alimentari oppure quelli che lavorano per garantire sicurezza e dare risposta alle emergenze“. Santi lancia poi un appello e accende una speranza: “ci vuole forza perché ci aspettano giorni difficili ma ripartiremo perché avremo salvato vite umane e rilanciato uno spirito di solidarietà che si era perso. Siamo un po’ come nel dopoguerra, ma le condizioni ora sono più agevoli: non ci si chiede di imbracciare i fucili e scendere in strada a sparare ma solo restare chiusi in casa.

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna