Indietro
menu
sorpresi altri 7 trasgressori

Denunciata perché a spasso col cane troppo distante da casa

In foto: Repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 21 mar 2020 16:37 ~ ultimo agg. 22 mar 11:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quando ieri sera è stata fermata dai carabinieri nell’ambito dei controlli anticovid, ha subito spiegato di essere uscita di casa per consentire al proprio cane di fare i suoi bisogni. Una motivazione contemplata dall’ordinanza regionale del 18 marzo, in cui però viene specificato chiaramente che il padrone debba portare fuori l’animale “in prossimità della propria abitazione”. Invece, la signora, una 49enne residente a Santarcangelo, si era allontanata di quasi cinque chilometri, arrivando così nel territorio comunale di Villa Verucchio. I militari della locale Stazione le hanno fatto notare che non si era attenuta alle disposizioni e, dopo averla identificata, l’hanno denunciata per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Tra i trasgressori rientrano anche due amici marocchini di 20 e 29 anni, residenti a San Leo, sorpresi ieri pomeriggio dai carabinieri mentre erano a bordo ognuno della propria vettura. I giovani erano fermi, con i finestrini abbassati e la musica a palla. Alla richiesta di spiegazioni, hanno dichiarato di essere usciti per fare due chiacchiere e ascoltare un po’ di musica: “In casa ci annoiavamo”. 

C’è poi chi è stato denunciato perché pizzicato lontano dal proprio comune di residenza per fare benzina. “A San Marino si risparmia”, hanno spiegato un 23enne e un 52enne di Pennabilli ai carabinieri di Villa Verucchio, che questa mattina li hanno fermati per un controllo a Secchiano. Una giustificazione simile è costata la denuncia ad una ragazza di 26 anni, anche lei di Pennabilli, intercettata dai carabinieri del posto alle porte di Novafeltria: “Sto andando a fare la spesa, qua i prodotti costano meno”.  Gli ultimi due denunciati sono un 51enne di Poggio Torriana che si era allontanato da casa per “ammirare meglio il paesaggio” e un 38enne ghanese, residente a Villa Verucchio, che sorseggiava una birra seduto su una panchina pubblica a svariati chilometri dalla propria abitazione.

Nel complesso i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno controllato dal pomeriggio di ieri alle prime luci di oggi 52 persone e 21 esercizi commerciali.

 

 

 

 

 

 
Notizie correlate