Indietro
menu
Corridoio Umanitario

Il dramma dei profughi siriani in Libano. Il racconto dei volontari

In foto: i due volontari di Operazione Colomba ospiti di Tempo Reale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 21 feb 2020 11:55 ~ ultimo agg. 25 feb 12:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi, venerdì 21 febbraio, alle 21 il cinema Africa di Riccione ospita la proiezione del docufilm Lost in Lebanon. A seguire la volontaria Arianna Valentini, appena rientrata da tre mesi nel campo profughi di Tel Abbas proprio in Libano, racconterà la sua esperienza.

Operazione Colomba dall’aprile del 2014 è una presenza fissa nel villaggio di  Tel Abbas e in uno dei campi profughi ad esso adiacenti. A Tel Abbas ci sono circa 3000 abitanti di cui 2000 cristiani ortodossi e 1000 musulmani sunniti. Negli ultimi due anni si sono aggiunti 2000 siriani musulmani sunniti.
Questo villaggio si trova a nord del Libano, in una delle regioni più povere e con il maggior numero di profughi, a soli 5 km dal confine con la Siria. Molte delle persone che vi si trovano, riescono addirittura a vedere le campagne della loro terra natia che, purtroppo, non possono più raggiungere.

“Costretti a fuggire, liberi di accogliere” è il progetto di Insieme per la Siria che ha l’obiettivo di portare all’accoglienza a Riccione di una famiglia siriana tramite Corridoio Umanitario. Chi volesse aiutare può chiedere informazioni alla mail: insiemeperlasiria@gmail.com

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna