Indietro
menu
una donna in ospedale

Scooter centrato da un'auto contromano: caccia al conducente

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 23 gen 2020 19:08 ~ ultimo agg. 24 gen 16:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 3.282
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata centrata da un’auto che viaggiava contromano e poi sbalzata sull’asfalto. Ma chi in quel momento si trovava al volante di un’Audi A4 con targa svizzera ha preferito fuggire anziché fermarsi a soccorrere la scooterista ferita, una riminese di 52 anni che fortunatamente se l’è cavata con contusioni multiple in varie parti del corpo.

Teatro dell’incidente, avvenuto lunedì scorso intorno alle 13.45, è l’incrocio tra via Tonini e via dell’Aviere, a San Giuliano Mare. Secondo quanto dichiarato da alcuni testimoni che hanno assistito al sinistro, la donna in sella allo scooter, arrivata in prossimità dell’incrocio, è stata colpita dalla fiancata destra di un’A4 di colore grigio-beige che procedeva contromano a velocità sostenuta. Inutile il tentativo di frenata da parte della 52enne, che dopo il violento impatto è rovinata sull’asfalto, sbattendo coccige, testa (fortunatamente il casco ha attutito il colpo) e arti inferiori e superiori, senza però riportare fratture.

Mentre la donna era ancora a terra, sotto choc, l’Audi, con targa svizzera e le iniziali ZH di Zurigo, con due persone a bordo, è ripartita a tutta velocità in direzione mare. Ad assistere alla scena alcuni passanti che hanno subito soccorso la donna. Sul posto sono poi arrivate l’ambulanza e una vettura della polizia Locale per i rilievi di rito. Gli agenti hanno anche raccolto la testimonianza dei presenti, anche se nessuno di loro è riuscito a ricordare l’intero numero di targa. Non è escluso che qualcun altro possa aver assistito alla scena, magari chi poco prima delle 14 si trovava a transitare per via Lucio Lando o sul ponte della Resistenza. Se così fosse, potrebbe fornire alla polizia Locale informazioni utili per rintracciare il pirata.

 

Notizie correlate
Ricordando Maurizio Bertaccini

Non ci servono gli eroi

di Andrea Turchini