Indietro
menu
Natale in crescita

L'Ice Carpet e gli eventi premiano Riccione. E ora il Fuori Sigep

In foto: @daniele casalboni
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 18 gen 2020 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Bilancio più che positivo per l’edizione 2019 del Riccione Ice Carpet e per il palinsesto messo in piedi dal comune per le festività. Il sindaco Tosi e l’assessore Caldari hanno stilato un bilancio del Natale evidenziando l’indotto creato sul tessuto economico del territorio. Da Natale alla Befana la stazione ferroviaria ha registrato mediamente 2500 persone in transito con punte di 3mila, come nel periodo estivo inoltre, nel solo mese di dicembre, le uscite ai caselli autostradali di Riccione sono cresciute del 4,1% (più della media della Riviera) con picchi a due cifre in concomitanza degli eventi come il concerto di Emma e Mahmood o i 18mila in piazza per il Capodanno con Deejay. Anche i parcometri confermano la tendenza positiva: dall’8 dicembre al 7 gennaio nelle 10 zone a pagamento si sono superati i 66mila euro di incassi a cui vanno aggiunti i pagamenti con bancomat e telefono. Numeri che si traducono anche in presenze turistiche tanto che i soggiorni in hotel sono passati dai 3 giorni dello scorso anno ai 4 di quello attuale con 156 alberghi aperti (26 in più del 2018). “I numeri e la riuscita dell’edizione 2019 – commenta soddisfatta il sindaco Renata Tosici dicono che abbiamo una macchina organizzativa che lavora assieme. Uniti abbiamo successo per i riccionesi, i turisti, per la città”. “Un successo – le fa eco l’assessore al turismo Stefano Caldari – che ci ha portato a valorizzare la città nel suo complesso.
Ma gli appuntamenti non finiscono. Riccione infatti si prepara al Fuori Sigep realizzato dal Consorzio Viale Ceccarini in collaborazione con gli operatori del centro e l’assessorato al Turismo. In occasione del manifestazione, inaugurata oggi alla Fiera di Rimini, la Perla Verde si propone di accogliere visitatori ed espositori con proposte enogastronomiche ad hoc e intrattenimento.

Info su www.riccione.it

La nota stampa sul Fuori Sigep

Per il terzo anno, dopo la sperimentazione del 2018, il Consorzio
Viale Ceccarini in collaborazione con gli operatori del centro e l’Assessorato al Turismo Sport Cultura Eventi, presenta il Fuori Sigep Riccione, la proposta di intrattenimento e ospitalità
dedicata ai visitatori e espositori del 41° Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè in programma dal 18 al 22 gennaio alla Fiera di Rimini. Ad
accogliere gli ospiti di Sigep 2020 i locali di Riccione interpretano e declinano, per l’occasione, originali proposte enogastronomiche e di intrattenimento in compagnia di un piacevole sottofondo musicale o con i ritmi di un dj set: dai party after dinner del Ceccarini Cafè e dell’Indaco alle proposte dedicate ai manga del Brillo, dai cocktail del Loca agli aperitivi dell’Enoteca Al Vicolo di Bacco, dai dj set del Pascucci Bio, del Caffè del Porto, del Jbar e dello Studio 5.4 alle serate-degustazione di MAD di The Box. In occasione del Fuori Sigep 2020, Riccione offre anche un ricco calendario di iniziative fra
musica dal vivo, mostre, teatro e conferenze, il palinsesto di una città dinamica e vivace che spicca per il valore delle proposte culturali. Per la rassegna Dai cori al cuore, sabato 18 gennaio
alle ore 16 presso la Chiesa Vecchia San Martino (corso Fratelli Cervi) il coro SaTiBì diretto da Enrico Cenci si esibisce nel programma La gioia del gospel e domenica 19 gennaio alle ore
17 presso la Sala Concordia del Palazzo dei Congressi il coro giovanile riccionese diretto da Fabio Pecci celebra il ventennale di attività con lo spettacolo in musica Spargiamo voci. Venti
anni di Allegre Note. La mostra di scultura e pittura La porta dei sogni, che si ispira al fascino e alle atmosfere da sogno di Federico Fellini, resta aperta fino al 19 gennaio a Villa Franceschi
mentre prosegue fino al 29 febbraio presso la sala conferenze della biblioteca la mostra fotografica di Alfonso Della Corte dal titolo Africa Bianca. Sono dedicate al cibo del passato
le conferenze della rassegna Archeologia del gusto a cura del Museo del Territorio che prende il via domenica 19 gennaio. Le conferenze, che si terranno al Palazzo del Turismo, saranno seguite dalle degustazioni di pietanze storiche proposte dall’Istituto Alberghiero Savioli di Riccione. Sempre il 19 gennaio inaugura La Bellina, rassegna teatrale dedicata alle famiglie curata da Simone Bruscia, con L’amore per l’educazione, una meditazione pedagogica in scena di Gabriele Vacis tratta dal libro Cuore di Edmondo De Amicis.
Le luci, la musica e i colori, interpreti del ricco programma di Natale e Capodanno della città di Riccione, tornano protagonisti della festa di chiusura dell’Ice Carpet, domenica 19 gennaio, con lo spettacolo Music and Light Party, dal gazebo di viale Ceccarini, a partire dalle
ore 17:30. Il party, dedicato al Riccione Ice Carpet, celebra una stagione di successi, di emozioni, di storie da raccontare, di momenti vissuti insieme, di persone e personaggi che hanno interpretato la luce, i suoni, la musica, l’allegria, lo stupore di due mesi favolosi che Riccione ha voluto dedicare ai suoi ospiti e alla città. Dalle emozioni in musica dei grandi personaggi che hanno interpretato la colonna sonora del Riccione Ice Carpet, come i protagonisti della scena musicale internazionale di Deejay On Ice e
Ezio Bosso che ha diretto la Europe Philharmonic Orchestra nel Concerto degli Auguri, alla rassegna di musica corale Dai cori al cuore, dagli eventi legati alla tradizione natalizia ai grandi
interpreti che si sono succeduti sul palco della Bella Stagione dello Spazio Tondelli, dai grandi eventi di inaugurazione con l’apertura della pista di ghiaccio e l’accensione del grande Albero di Natale sul porto alla mostra d’arte La porta dei sogni di Villa Franceschi ispirata dalle suggestioni di Federico Fellini.
Riccione Ice Carpet è stato un progetto condiviso della città, un format che ha saputo sapientemente mescolare e fondere le proposte di un turismo di qualità con la tradizione, lo spettacolo con la cultura, le emozioni al divertimento. È stato un progetto di comunicazione integrata con la grafica e l’immagine coordinata realizzata dalla designer Laura D’Amico. Riccione Ice Carpet è stato anche un progetto di design urbano con le luminarie e il light
show che hanno fatto brillare di luce tutta la città. Il bianco è stato l’elemento evocativo del Riccione Ice Carpet che ha trovato ispirazione nell’immaginario dei fiocchi di bambagia che i
personaggi di Amarcord di Federico Fellini vedevano come “le manine” brillare di speranza per l’inizio di una nuova stagione.
E proprio a Federico Fellini Riccione dedica lunedì 20 gennaio, nel giorno del suo compleanno e a chiusura di un programma ricco, suggestivo e coinvolgente lungo due mesi, un evento unico di musica e illustrazione Omaggio a Fellini allo Spazio Tondelli con le colonne
sonore di Nino Rota eseguite dal Maestro Benedetto Franco Morri e le visioni oniriche del giovane artista riccionese Andrea Mantani. Uno spettacolo inedito e originale dedicato a Federico Fellini che unisce due diverse generazioni di artisti, che dal cinema attraversa i
territori della musica e dell’illustrazione. Un concerto che, come il mare d’inverno a Riccione, è da ascoltare con gli occhi.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO