Indietro
menu
Qualcosa cambierà

Mano tesa ai profughi siriani. Una raccolta fondi per sostenere l'APG XXIII

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 28 dic 2019 11:05 ~ ultimo agg. 6 gen 18:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una raccolta fondi online per sostenere l’attività che i volontari di Operazione Colomba dell’Associazione Papa Giovanni XXIII portano avanti nel campo profughi di Tel Abbas. A lanciarla è Arianna, una giovane di Riccione, che è tornata nel campo profughi per un esperienza di servizio di alcuni mesi dopo esserci stata già stata lo scorso anno. “Qualcosa cambia. E se non cambia, cambierà” è il titolo della raccolta fondi. Per contribuire, questo è il link: https://daicistai.apg23.org/campaign/qualcosa-cambia-e-se-non-cambia-cambiera/

Questo l’appello

Qui nel campo profughi di Tel Abbas, la porta della nostra tenda è sempre aperta. Ogni giorno tanti siriani mi raccontano le loro storie, le difficoltà che comporta essere rifugiati in Libano, le speranze che nutrono per la loro amata Siria. A volte noi volontari possiamo solo ascoltare, altre volte riusciamo a cambiare qualcosa. Ogni giorno che passo qui, sono sempre più convinta che la nostra presenza può fare la differenza, trasformare la violenza e il dolore in strade nuove di giustizia e pace per il futuro. Sono migliaia gli sfollati che ancora vivono nei campi profughi del nord del Libano, molti anche qui a Tel Abbas, insieme ai nostri volontari che con loro condividono la sofferenza ma anche la speranza. Sostienili per costruire insieme la pace.

Altre notizie
Due particolari mi hanno colpito

Gossip edificante

di Andrea Turchini
di Lamberto Abbati
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna