Indietro
menu
sorpreso dai carabinieri

Cede eroina in spiaggia: arrestato, condannato e rimesso in libertà

In foto: i carabinieri davanti al palazzo di giustizia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 30 dic 2020 14:41 ~ ultimo agg. 14:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Aveva dato appuntamento all’acquirente sul lungomare, all’altezza di Bellariva, lontano da occhi indiscreti. Non poteva immaginare di essere intercettato da una pattuglia della Sezione operativa dei carabinieri di Rimini che transitava in zona. Un 31enne marocchino, vecchia conoscenza delle forze delle ordine, è stato arrestato nel ardo pomeriggio di domenica mentre cedeva una dose di eroina ad un turista bergamasco di 29 anni, all’ingresso di uno stabilimento balneare, in cambio di 40 euro.

Il pusher non ha avuto neppure il tempo di scappare. Addosso i militari gli hanno trovato altre 10 dosi per un peso complessivo di 10 grammi. Il nordafricano è stato dichiarato in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Al termine dell’udienza di convalida, svoltasi questa mattina nel palazzo di giustizia riminese, il marocchino è stato condannato a 8 mesi di reclusione ma rimesso in libertà grazie al beneficio della sospensione condizionale della pena, con l’obbligo però di non ritorno nella provincia di Rimini.

 

 

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna