lunedì 18 novembre 2019
menu
A Riccione

Manifestazioni interesse, via libera in consiglio. Quasi unanime ma con polemica

In foto: seduta accesa in consiglio comunale a Riccione
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 8 nov 2019 14:32
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Voto favorevole della maggioranza e astensione della minoranza. E’ arrivato così in consiglio comunale a Riccione il via libera alla delibera contenente requisiti, priorità e limiti rispetto all’interesse pubblico nel secondo avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse per la riqualificazione della zona a mare della ferrovia. Nonostante i numeri facciano pensare al contrario, non sono mancate le discussioni e il clima si è più volte acceso.

Dai banchi della maggioranza, insieme all’unanime consenso per l’operato dell’amministrazione, sono arrivate critiche ai consiglieri di minoranza per essere usciti dall’aula nel dicembre scorso quando furono discusse le prime manifestazioni di interesse. Dal canto suo la minoranza è tornata ad esprimere dubbi sul recepimento della norma regionale sui condhotel (Vescovi e Conti) ed ha evidenziato come le attuali dieci manifestazioni di interesse siano ancora in fase largamente preliminare (Conti). La consigliera Pd Vescovi ha poi criticato l’amministrazione rea di mettere il cappello su progetti privati ma di fare poco su quanto di competenza pubblica. “Non mettiamo il cappello su progetti privati – ha ribattuto il sindaco Tosi – questa si chiama pianificazione urbanistica. E noi, a differenza vostra, dialoghiamo con i privati“.

La nota stampa del comune di Riccione

Via libera nella seduta del Consiglio Comunale del 7 novembre alla delibera di indirizzo per la rigenerazione urbana in riferimento alla legge regionale 21 dicembre 2017, n.24. Con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione della minoranza è stato dato il via libera al documento strategico contenente requisiti, priorità e limiti rispetto agli obiettivi di interesse pubblico previsti nel secondo avviso pubblico indetto per la presentazione di manifestazioni di interesse rivolte alla riqualificazione della città nella zona a mare della ferrovia.

L’avviso pubblico e le manifestazioni di interesse, come da linee della Legge regionale n.24/2017, entrata in vigore il 1° gennaio 2018, sono stati i primi e necessari passaggi interlocutori tra l’amministrrazione e gli operatori privati per andare ora a delineare i contenuti nell’atto di indirizzo strategico e, successivamente, negli accordi operativi. Sono 10 gli operatori economici che hanno proposto manifestazioni di interesse in attuazione del piano strutturale comunale su aree private suddivise nelle zone nord, centro e sud del territorio.

Il sindaco Renata Tosi nel suo intervento ha sottolineato “ il grande lavoro svolto dall’amministrazione di concerto con i privati per dare risposte allo sviluppo futuro della città. Nell’arco di un anno e mezzo – ha sottolineato il sindaco- oltre 30 proposte per un litorale di 6 chilometri, tra il primo e il secondo avviso pubblico, sono arrivate agli uffici comunali. Un segnale sintomatico del fermento presente sul territorio comunale, accolto e fatto proprio dall’amministrazione attraverso l’applicazione di tutti gli strumenti urbanistici necessari”.

Il Consiglio Comunale ha inoltre approvato la variazione al bilancio di previsione 2019/2021 e il conferimento della cittadinanza onoraria a Tommaso Paradiso.

 

 

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Lucia Renati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna