Indietro
menu
San Giuliano

La fiaccolata per Arop accende il Natale del Borgo

In foto: la presentazione
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 27 nov 2019 15:18 ~ ultimo agg. 19:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ una fiaccolata solidale che partirà dal borgo san Giuliano e arriverà in centro storico l’anteprima del Capodanno più lungo del mondo. Sabato pomeriggio un cavallo alato, magie felliniane e figuranti di bianco vestiti apriranno il corteo che ha lo scopo di sensibilizzare e sostenere l’Arop che da anni è impegnata a fianco dei bambini affetti da malattie oncologiche e delle loro famiglie.

 

Da quando abbiamo aperto la casa di accoglienza per le famiglie dei bimbi curati all’ospedale Infermi – spiega Roberto Romagnoli, Presidente AROP Onlus – il nostro impegno si è fatto ancora più intenso e quotidiano. Vogliamo, per quello che possiamo, sostenere le famiglie nel percorso lungo e complesso della malattia. Un grazie al borgo ed in particolare ad Enrica che da sempre crede nei nostri progetti e ancora una volta mostra il volto solidale di questo luogo speciale di Rimini

L’iniziativa inaugura il Natale del Borgo che poi proporrà diversi appuntamenti, tra cui un mercatino solidale il 15 dicembre. Sabato 30 novembre l’evento partirà alle 16,30 con la distribuzione delle fiaccole, alle 17, con l’accompagnamento musicale della banda giovanile città di Rimini, il corteo si dirigerà verso piazza Cavour per unirsi all’evento “Un mare di fuoco” che accende simbolicamente gli allestimenti natalizi del centro storico.

Al borgo quest’anno si è scelto come tema il pavone, ricordando quelli che scorrazzavano tra le vie. “Il pavone – spiega Enrica Mancini, dell’Associazione Borgo San Giuliano – è il simbolo del borgo, ma rappresenta anche l’immortalità, il non arrendersi mai. In questo, quindi, associabile all’impegno di Arop per i bimbi malati e le loro famiglie. Abbiamo deciso di fare una fiaccolata perchè rimanda alla fogheraccia che da sempre è simbolo di speranza nel nuovo”.

E’ una splendida iniziativa – ha commentato l’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia che mostra l’umanità di questo luogo di Rimini e che rappresenta profondamente l’identità della nostra città”

Il programma nel dettaglio

Dalle 16.30 in Piazzale Vannoni inizierà la distribuzione delle fiaccole che verranno accese alle 17.00 alla presenza della Banda Giovanile della città di Rimini. Parteciperanno anche dei personaggi “felliniani” come la Gradisca, la Volpina, la Tabaccaia e tanti altri … che con le loro incursioni animeranno e guideranno il percorso disegnato per raggiungere il Ponte di Tiberio e poi Piazza Cavour, dove come per la Fogheraccia di Amarcord si da fuoco al vecchio per auspicare un nuovo o felice futuro.

La Fiaccolata, in occasione dell’accensione delle luminarie natalizie di Rimini “abbraccerà” una volta arrivata in Piazza Cavour l’evento “Un Mare di Fuoco”. Qui, la Banda junior proveniente dal Borgo San Giuliano si unirà infatti alla Banda Senior di Rimini. Cavalli, trampolieri e mangiafuoco saranno i protagonisti del pomeriggio in piazza. Mentre gli spartiti felliniani, le melodie sognanti e l’eco di Amarcord faranno da sfondo all’esibizione corale finale degli artisti del fuoco che, intorno alle 18:00, si riuniranno nell’Arena del Fuoco di Piazza Cavour: saranno le loro fiamme ad accendere simbolicamente le luminarie e a dare inizio, così, al Capodanno più Lungo del Mondo.

Le fiaccole si potranno prenotare anche negli esercizi commerciali del Borgo San Giuliano, che aderiranno all’evento, dove verrà rilasciato un tagliando per il ritiro della candela il giorno 30 Novembre. Il ricavato verrà interamente devoluto ad Arop Onlus, che ha come scopo prioritario il sostegno del bambino affetto da malattie oncoematologiche, con l’obbiettivo prioritario di migliorare la qualità dei percorsi terapeutici che coinvolgono i piccoli pazienti e le loro famiglie.

Inoltre, il pomeriggio sarà allietato dalla presenza degli animatori dello Smiling Party e da tante sorprese natalizie.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati