domenica 13 ottobre 2019
menu
In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 15.344 visite
mer 9 ott 2019 22:07 ~ ultimo agg. 11 ott 08:13
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 15.344
Print Friendly, PDF & Email

Una partita di calcetto tra amici rischia di trasformarsi in tragedia. Martedì sera, intorno alle 21.30, su uno dei campi all’aperto del centro sportivo Garden, un 29enne riminese si è improvvisamente accasciato al suolo, da solo. Un malore, secondo le prime ricostruzioni, non dovuto a nessun contrasto di gioco. Gli amici l’hanno visto inginocchiarsi e hanno subito realizzato che qualcosa non andava. L’hanno chiamato, ma lui non ha più risposto a nessuna sollecitazione. Alcuni di loro sono corsi a chiamare il personale del centro sportivo, mentre altri sono rimasti vicini a lui, quasi impietriti, con le mani sul volto.

Mentre lo staff del centro portava sul posto il defibrillatore, è intervenuta anche un’infermiera che si trovava nei campi affianco per fare sport. E’ stata lei a praticargli per prima il massaggio cardiaco. Il cuore del 29enne, infatti, aveva smesso di battere.

Le pratiche salvavita sono state esercitate anche dal personale del 118, arrivato al Garden in pochi minuti. Terminato il primo soccorso, il ragazzo è stato caricato in ambulanza e trasportato d’urgenza all’ospedale Infermi di Rimini in gravi condizioniAttualmente è ricoverato in Rianimazione, la prognosi è riservata. All’interno del centro sportivo è intervenuta la polizia per ricostruire la dinamica dei fatti e per gli accertamenti di rito.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna