Indietro
menu
Cerimonia in Duomo

Alessandro Pironi ordinato diacono in vista del sacerdozio

In foto: Alessandro Pironi ordinato diacono in vista del sacerdozio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 28 ott 2019 15:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.262
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ieri, domenica, in Basilica Cattedrale il Vescovo Francesco ha ordinato un nuovo diacono per la Chiesa di Rimini in vista del sacerdozio.
Si tratta di Alessandro Pironi. 
Nato a Rimini il 12 marzo del 1991, Alessandro è cresciuto con la sua famiglia, e un fratello di un anno più piccolo, nella parrocchia di S. Martino di Bordonchio ed ha frequentato le elementari e le medie a Bellaria. Ha frequentato l’ITIS, nell’indirizzo di elettronica e telecomunicazioni. Appassionato di informatica si è iscritto a Ingegneria Informatica all’Università di Bologna, sede di Cesena, facoltà abbandonata con l’ingresso in Seminario.
Cresciuto in parrocchia a Bordonchio nei gruppi di Azione Cattolica, partecipava anche alle iniziative diocesane.

Allora l’Azione Cattolica proponeva ai giovani di darsi una regola di vita e trovarsi un padre spirituale. La proposta tornò insistente nella Via Crucis dei giovani del 2011. Io non avevo un padre spirituale – racconta Alessandro – Mi indicarono don Vittorio, padre spirituale in Seminario”.
Al termine di una serata in campagna con gli ospiti dell’Albergo, Alessandro (siamo sempre nel 2011) è colto da una strana inquietudine, “tanto che dissi a mio padre: questa sera non torno in albergo, vado a casa a dormire”. Ma non riuscì neppure a dormire. Ne parlò dopo qualche giorno con don Vittorio: era la prima “intuizione” di iniziare la vita in Seminario.
Dopo tre anni (2011-14) di propedeutica a Rimini, ha frequentato la facoltà di teologia presso il Seminario Regionale di Bologna per altri cinque anni.
A Bologna ha vissuto pure una “salutare” esperienza presso la Casa della Carità di Borgo Panigale. Successivamente, durante il triennio di teologia, ha svolto esperienza pastorale presso diverse comunità: Bordonchio, Crocifisso di Rimini, S. Agostino di Rimini, San Giuliano, Regina Pacis. Attualmente è a San Mauro Pascoli.
Ha sostento la tesi di baccellierato quattro giorni prima dell’ordinazione diaconale. Una tesi sulla Paternità in don Milani.
In Seminario si è portato appresso gli appunti di informatica, ma non sono risultati compatibili con la filosofia e la teologia. Torneranno utili nel momento di organizzare eventi, riunioni e incontri nei prossimi anni in parrocchia.

La Chiesa riminese conta attualmente 150 presbiteri diocesani, 32 sono i sacerdoti religiosi e 54 i diaconi permanenti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Icaro Sport   
FOTO