Indietro
menu
a miramare

Pretende di pranzare al ristorante con 5 euro, poi infastidisce i clienti e scappa: arrestato

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 31 ago 2019 17:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.720
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è seduto in un ristorante sul lungomare di Miramare pretendendo di mangiare con appena 5 euro. Poi, al rifiuto da parte del titolare e al successivo invito a lasciare il locale, si è seduto al tavolo con altri clienti infastidendoli e infine si è lasciato cadere a terra fingendo uno svenimento. Ma non appena ha notato che il ristoratore stava chiamando la polizia, come per magia si è rialzato ed è scappato. Lo show di un 22enne marocchino è terminato in questura con l’arresto. Infatti, gli agenti delle volanti intervenuti al ristorante, dopo aver raccolto una descrizione del nordafricano, lo hanno riconosciuto e intercettato sempre a Miramare. Con sé il giovane aveva la carta di credito e il documento d’identità di un 19enne marchigiano che inizialmente non ha saputo giustificare. Per questo motivo è stato condotto in questura per accertamenti.

Lì il nordafricano ha cambiato versione, dicendo che la carta gli era stata prestata da un amico. Un bugia dalle gambe corte visto che nel giro di poco si è scoperto che qualche ora prima un 19enne marchigiano aveva denunciato il furto di un marsupio con all’interno il portafoglio e i documenti. Per gli agenti è stato un gioco da ragazzi ricostruire quanto accaduto. Così hanno restituito al legittimo proprietario carta di credito e documenti e arrestato il nordafricano per falsa attestazione a pubblico ufficiale, sostituzione di persona ed indebito utilizzo di carte di credito, nonché per ricettazione.