sabato 21 settembre 2019
menu
In foto: i lavori alla condotta sud
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 22 ago 2019 14:38 ~ ultimo agg. 18:59
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Print Friendly, PDF & Email

L’Amministrazione Comunale di Rimini fa il punto della situazione sui cantieri aperti e di prossima apertura in città. Nel pieno rispetto, sottolinea l’Amministrazione, dei cronoprogrammi e con uno sfruttamento strategico della stagione estiva che consente l’uso di mezzi più agili per gli spostamenti cittadini come biciclette e motocicli, che al periodo di ferie tradizionali di mezza estate associate alla sospensione dell’attività didattica con la chiusura delle scuole.


Gli interventi nello specifico:

In centro storico l’obiettivo dei progettisti è quello di ripristinare la normale viabilità prima della ripresa dell’attività scolastica in settembre sia per il cantiere di via XX Settembre, in cui Hera sta completando l’attraversamento della via con la nuova condotta del Psbo, che per il completamento dei lavori su via Bastioni settentrionali, in prossimità di Porta Galliana, dove sempre Hera sta ultimando il posizionamento della nuova condotta fognaria necessario alla riqualificazione di uno dei punti storici e identitari della città.

Area stazione

Dopo l’abbattimento della palazzina ex sede IAT, avvenuto a carico dell’Amministrazione Comunale, e dopo l’approvazione da parte della Giunta del progetto di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., con l’installazione del cantiere in corso ha preso avvio la seconda fase dell’intervento per la “Sistemazione della piazza antistante il fabbricato viaggiatori della Stazione di Rimini”, preso in carico da RFI per la realizzazione della grande piazza pedonale dal costo complessivo di oltre un milione e mezzo di euro a carico della stessa società.

Allargamento dell’asse stradale Diredaua – Domeniconi – Caprara – Serpieri – Mazzini

Sta procedendo come da cronoprogramma l’intervento strategico per la realizzazione dell’asse Via Diredaua – Domeniconi – Caprara – Serpieri – Mazzini, lungo la linea ferroviaria tra Torre Pedrera, Viserbella, Viserba. E’ infatti in corso l’attività di installazione dei 3000 micropali che avranno la funzione di consolidare la banchina ferroviaria e indispensabili per l’ampliamento in sicurezza dell’asse stradale. L’allargamento di Viale Domeniconi, Viale Serpieri, Viale Caprara e Viale Mazzini, come noto, consentirà la creazione di un doppio senso di marcia in grado di assorbire i flussi di traffico, particolarmente intensi durante i periodi estivi e in prossimità del “Centro Studi” di Viserba, sgravando l’asse di prima linea prospiciente la fascia di spiaggia.

Nuova rotatoria sulla SS 16 in prossimità dello stabilimento Valentini

Con la demolizione del vecchio ponte sul deviatore Ausa avvenuta nelle scorse settimane accelera la realizzazione della nuova rotatoria in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la Via Aldo Moro, dando avvio alla realizzazione del nuovo ponte che collegherà le due rotatorie previste dal progetto, una sulla SS16 e una sulla Via Aldo Moro già conclusa e attiva dall’agosto scorso. Le prossime settimane vedranno infatti la ditta appaltatrice impegnata nella posa dei pali di fondazione che consentiranno la realizzazione delle spalle del ponte, prevedendo, con la conclusione dei lavori, di procedere celermente alla realizzazione della rotatoria vera e propria sulla statale 16.

La nuova pista ciclabile su via Coriano

Proseguono i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile che sulla via Coriano collegherà il villaggio San Martino alla statale 16 con l’obiettivo di chiudere la prima tranches dei lavori nella seconda metà del mese di settembre con la riapertura dell’anno scolastico e l’intera opera nell’autunno. La preparazione del fondo e la posa dei cordoli iniziata da Villaggio San Martino è ormai stata realizzata per circa 1500 metri giungendo in prossimità della rotatoria, mentre sono in fase di completamento degli attraversamenti pedonali della via Coriano e l’inizio della asfaltatura della sede della ciclabile.

Castel Sismondo:  III stralcio del Museo Fellini

Riprendono lunedì prossimo i lavori di valorizzazione dell’area dell’antico fossato di Castel Sismondo, terzo intervento del nuovo Museo Internazionale Federico Fellini. Un intervento con cui si opererà radicalmente sull’area dell’antico fossato e sulle mura della fortezza sismondea esterne alla Corte del Soccorso. Dopo l’apertura del cantiere la rimozione dell’asfalto del parcheggio e la demolizione della rampa realizzata negli anni ’80 che conduceva alla Porta del Soccorso, si procederà coi lavori che riporteranno alla luce le mura lato Ovest del Castello Esterne alla Corte del Soccorso per così valorizzare l’antico fossato con uno scavo per una profondità di circa 3 metri.

Il nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea

Avanza in linea col programma dei lavori l’intervento per la valorizzazione dei Palazzi Podestà e Arengo  che ospiteranno il nuovo Museo Arte Moderna e Contemporanea con cui la città amplierà la propria offerta culturale. Un progetto che nasce dalla valorizzazione degli ambienti del Palazzo dell’Arengo al piano terra e primo (Sala dell’Arengo), lo scalone monumentale di accesso, il piano ammezzato, le sale al piano terra di Palazzo del Podestà e la sala lato giardino del piano primo di quest’ultimo edificio. Una nuova organizzazione e funzione degli spazi museali e degli arredi, con l’inserimento di nuove dotazioni per l’accoglienza al visitatore, servizi di ristoro, book-shop, biglietteria – info point, che è in corso di realizzazione intervenendo sugli ambienti ripensati e trasformati attraverso nuovi percorsi informativi, comunicativi ed emotivi.

Impianti sportivi

Hanno un costo di oltre un milione di euro i lavori in corso su otto strutture al servizio dello sport del territorio, oltre allo stadio Romeo Neri si prosegue col restauro della facciata storica e con il potenziamento dell’illuminazione. Un’estate di restyling per gli impianti sportivi del territorio che approfitta del calo delle attività indoor e della pausa scolastica. Interventi diffusi su otto impianti sportivi: si va dalla completa sostituzione del parquet del pattinodromo Lagomaggio, alla sostituzione dei pavimenti delle palestre Casadei-Rinaldi e della scuola Di Duccio, fino al rifacimento del fondo della pista ciclopodistica in zona Celle. Parallelamente proseguono gli interventi sullo stadio comunale Romeo Neri, dove, oncluse le opere di adeguamento necessarie per l’iscrizione della Rimini calcio al campionato di LegaPro, si sta proseguendo col restauro conservativo della facciata storica.

Impianti scolastici

Sono oltre 60 gli interventi nelle scuole riminesi in corso che vanno dai 5 interventi principali; dalla realizzazione di nuovi complessi, come la nuova scuola Montessori, alla realizzazione di ampliamenti, nuovi spazi ed efficientamento energetico come alla scuola di Gaiofana e Santa Giustina, ai nuovi grandi interventi in fase di progettazione come le nuove scuole Ferrari, le primarie Boschetti Alberti e Miramare, ai più di 40 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria fino alla realizzazione di nuovi giardini sensoriali, spazi ambientali e didattici, in quattro scuole per l’infanzia.

Parco del Mare

Al via dopo l’estate i lavori per la realizzazione del nuovo Lungomare Spadazzi a Miramare, e Lungomare Tintori, prime due tranches dell’intervento di rigenerazione del waterfront riminese per un lungomare senza auto, dotato di nuova vegetazione e aree verdi valorizzate e nuove funzioni. Dopo il via libera alla realizzazione dell’infrastruttura verde urbana a Miramare (Lungomare Spadazzi), la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo/esecutivo per la pedonalizzazione e riqualificazione dell’altro estremo del Lungomare sud, il Tintori, nel cuore di Marina Centro. Così come per il tratto di Lungomare Spadazzi, anche per il Tintori i lavori partiranno alla fine della stagione balneare, intorno alla metà di ottobre, per concludersi prima dell’estate 2020. L’intervento è la prima fase del progetto, a cui seguirà una seconda fase dei lavori che darà completamento al progetto anche nella fascia verso monte seguendo le linee guida progettuali elaborate dallo studio Miralles Tagliabue raccordandosi con gli interventi privati.

 

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna