lunedì 19 agosto 2019
menu
In foto: una sede Amazon
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 2.413 visite
mar 23 lug 2019 11:28 ~ ultimo agg. 24 lug 10:43
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.413
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le tante discussioni dei mesi scorsi, arriva l’annuncio da parte di Amazon dell’apertura a Santarcangelo del nuovo deposito di smistamento (il primo in Romagna e il secondo in Regione).Sarà operativo nei prossimi mesi e, si legge in una nota, “lavorerà con diversi fornitori locali di servizi di consegna, permettendo ad Amazon di continuare a investire nella sua rete di trasporti e in altre innovative soluzioni per espandere la propria capacità di consegna e velocizzare le spedizioni per i clienti“.
Nel deposito di smistamento da 7.700 mq. di Santarcangelo, Amazon creerà oltre 20 posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine del 2019. Inoltre, i fornitori di servizi di consegna assumeranno più di 100 autisti, sempre a tempo indeterminato, che ritireranno i pacchi dal deposito di smistamento e li consegneranno ai clienti del centro-nord.

Siamo entusiasti di aprire un nuovo deposito di smistamento a Santarcangelo di Romagna – commenta Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia –, dove grazie agli oltre 20 anni di esperienza nel settore, ai progressi tecnologici e agli investimenti nelle infrastrutture saremo in grado di garantire ai nostri clienti servizi innovativi e consegne più veloci che mai”.

Quando nel febbraio scorso, con la definizione delle procedure amministrative, il comune clementino diede la notizia dell’arrivo di Amazon si accese un dibattito serrato (fomentato anche dall’avvio della campagna elettorale per le amministrative) riacceso dall’annuncio di oggi. Da una parte c’è chi teme un forte impatto sul commercio locale vista l’accelerazione dei tempi di consegna, dall’altro c’è chi evidenzia invece come criticare le vendite online nel 2019 sia una battaglia contro i mulini a vento. A preoccupare anche l’impatto ambientale e sul traffico, col previsto passaggio di numerosi camion nell’area industriale di via Tosi dove sta sorgendo il nuovo deposito, fra gli stabilimenti Marr e la ferrovia. A circa 300 metri dalle scuole Molari e Franchini. Come contropartita per la nuova struttura, è prevista la realizzazione di una rotatoria sulla Tolemaide all’incrocio tra via Vecchia Emilia e via Pasquale Tosi.

. Il dibattito del febbraio scorso nella trasmissione Fuori dall’Aula (Icaro Tv)

Altre notizie
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
L'analisi della Camera di Commercio

Crescono le imprese straniere attive in Romagna

di Redazione   
di Lucia Renati   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna