lunedì 19 agosto 2019
menu
In foto: tachigrafo e calamita
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 7 giu 2019 12:24 ~ ultimo agg. 12:25
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Aveva posizionato una calamita sul tachigrafo digitale del proprio veicolo per poter circolare anche quando la normativa gli imponeva il necessario riposo. A fermare l’autotrasportatore ieri mattina sulla Statale 16 a Viserba ci hanno pensato gli agenti della Polizia Locale e il personale dell’Ispettorato del Lavoro. L’uomo, residente a Reggio Emilia, trasportava merci alimentari non deperibili.

“Come abbiamo annunciato, i controlli saranno notevolmente intensificati in concomitanza con la stagione estiva, concentrandosi oltre che sul trasporto merci, anche su autobus e pullman dei gruppi organizzati in partenza e in arrivo per le vacanze – commenta l’assessore alla Polizia Municipale Jamil SadegholvaadUn’attività che ci consente da una parte di aumentare la sicurezza di tutti gli utenti della strada, dall’altra di contrastare il lavoro nero e di tutelare le imprese dell’autotrasporto dalla concorrenza sleale di chi non rispetta le normative”.

Gli accertamenti riguardano lo stato di salute del conducente l’efficienza del veicolo (dal gruppo ottico, alle gomme, ai battistrada), il rispetto dei turni di riposo e degli orari di guida fino alla verifica di tutti i permessi (regolare possesso dei titoli previsti e della formazione necessaria per la conduzione dei mezzi. Per l’attività di verifica gli agenti possono contare anche su una innovativa dotazione tecnologica con bluetooth per i controlli in tempo reale dei cronotachigrafi degli automezzi.

Notizie correlate
di Redazione   
di Andrea Polazzi   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna