venerdì 22 novembre 2019
menu
A San Fortunato

Sul colle di Covignano testimoni e maestri di Spiritualità

In foto: il primo incontro con Boselli
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 11 giu 2019 13:27
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Grande partecipazione ieri sera nell’antica ex Abazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca (San Fortunato) sul colle di Covignano di Rimini per il primo degli appuntamenti della settimana di spiritualità, promossa dalla parrocchia e dall’ISSR Marvelli e incentrata sulla relazione tra Arte, Liturgia e Preghiera nella vita cristiana.

Relatore del primo incontro Goffredo Boselli, monaco della comunità di Bose, sul valore della liturgia. Si prosegue questa sera e domani con padre Elia Citterio, dei Fratelli contemplativi di Gesù che parlerà della preghiera. Seguiranno due incontri con la monaca benedettina Maria Ignazia Angelini sui salmi. Sabato si chiude con “Il canto dell’Anima”, un concerto di antichi canti liturgici, con Elena Modena, voce solista e Ilario Gregoletto, musicista.

la presentazione:

L’intento è quello di integrare lo studio e la ricerca con momenti più specifici di formazione spirituale, tesi soprattutto alla riscoperta della liturgia e della preghiera come sorgenti della vita spirituale dei credenti. La Settimana di Spiritualità consentirà inoltre di riscoprire questo luogo dell’ex Abbazia come fonte viva alla quale attingere nuova linfa ed energie per il tempo presente, grazie soprattutto all’incontro diretto con alcuni maestri e testimoni autorevoli della vita spirituale

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Lucia Renati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna