lunedì 16 dicembre 2019
menu
Turbolenze in Consiglio

Maggioranza a un passo dalla spaccatura. Erbetta: sfiduciare presidente

In foto: dal FB di Mario Erbetta
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto Visualizzazioni 1.614 visite
ven 14 giu 2019 08:44 ~ ultimo agg. 15 giu 09:03
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.614
Print Friendly, PDF & Email

Doveva essere una seduta sulla carta interlocutoria, senza temi di grosso richiamo, e invece ieri sera in Consiglio Comunale la maggioranza è stata a un passo dalla rottura interna, rientrata in extremis. Ma non finisce qui, spiega Erbetta di Rinascita Civica che annuncia la richiesta di una seduta per sfiduciare la presidente Donati.

Il colpo di scena al momento del voto su una delibera relativa al regolamento della società Lepida. Mentre il resto della maggioranza usciva dall’aula ma senza far cadere il numero legale, restava solo Patto Civico con Muratori che annunciato il voto contrario, chiedendo approfondimenti in commissione.

Al momento del voto la presidente Sara Donati ha chiesto al consigliere Zamagni di sostituirlo momentaneamente, “Dopo tre ore di Consiglio anch’io ho bisogno di assentarmi”, ha spiegato la Donati. Mauro ha avanzato una richiesta di sospensione, non accolta. Per l’opposizione si è trattato di un’uscita “strategica” per riportare nei ranghi la situazione. Al ritorno della presidente Donati si è votata la delibera su Lepida con 14 voti favorevoli, un astenuto e 12 contrari. Da Pecci, pesanti accuse in aula. E Mario Erbetta scrive su Facebook: “Il Presidente del Consiglio deve tutelare tutti e in particolare la minoranza ma ciò non è avvenuto ed e’ gravissimo. Alla fine gli ordini di scuderia hanno spaccato Patto Civico e hanno lasciato solo l’amico Frisoni a votare contro mentre tutta la maggioranza tornava in aula. Il comportamento tenuto dal Presidente Donati, di cui ho sempre avuto grande stima, offende il suo ruolo istituzionale e pertanto tutta la minoranza unità chiederà un consiglio tematico per sfiduciare il Presidente”.

“La maggioranza a Rimini non c’è più”, scrive Carlo Rufo Spina.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna