Indietro
menu
Fino a venerdì in fiera

Macfrut, al via l'edizione che guarda all'Africa

In foto: l'evento di apertura
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 8 mag 2019 15:44 ~ ultimo agg. 15:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Al via questa mattina alla Fiera di Rimini la 36esima edizione di Macfrut. A tagliare il nastro la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale Emanuela Del Re. L’Africa è Country Partner partner della rassegna, così come è partner la Regione Piemonte. “L’ortofrutta chiave di sviluppo per l’Africa che crescerà con un Pil +4% all’anno”, ha detto la Del Re:  “Innovazione agricola vuol dire combattere fame e malnutrizione infantile, produrre in maniera sostenibile riducendo gli effetti dei cambiamenti climatici sull’agroindustria, creare opportunità di lavoro e sviluppo anche nelle comunità più svantaggiate portando loro le conoscenze tecnologiche, e anche i valori, italiani”.

l via all’inaugurazione lo hanno dati i sindaci di Cesena e Rimini, Paolo Lucchi e Andrea Gnassi, che hanno apprezzato una volta di più le opportunità offerte dallo spostamento nei padiglioni riminesi della fiera cesenate: “Cinque anni fa era una scommessa, poi è diventata una sfida, oggi siamo leader a livello internazionale”, ha commentato Gnassi. Paolo Lucchi, sindaco di Cesena, ha ricordato come l’Emilia-Romagna sia passata dall’essere una delle terre più povere d’Italia a vero punto di riferimento economico e sociale, con una delle aspettative di vita tra le più alte del pianeta: “Uno sviluppo straordinario che è passato anche per l’agricoltura. Agricoltura che grazie al Macfrut si apre al mondo, dischiudendosi all’innovazione e ai nuovi mercati”.

“Nelle ultime edizioni abbiamo raddoppiato il numero degli espositori, i visitatori e il fatturato – ha sottolineato il presidente di Cesena Fiera Renzo Piracciniricompattando l’intero settore ortofrutticolo intorno a questa fiera”. A nome dei diversi paesi africani presenti a Macfrut è intervenuto Thsibangu Kalala, ministro dell’Agricoltura della Repubblica Democratica del Congo. Un paese ricco di risorse, foreste, minerali e terra fertile, che oggi investe molto sul cobalto, tanto da produrne il 60 per cento del totale mondiale: “Ma il nostro futuro non passa per il cobalto. Per creare lavoro investiremo sull’agricoltura e per questo sono qui, per invitare gli operatori a sfruttare le opportunità di investimento che il nostro paese offre, con benefici per entrambi”. Il ministro ha ricordato poi come l’Unione africana abbia deciso di portare al 10 per cento la quota di spese dei diversi paesi del continente destinate all’agricoltura, segno della centralità del settore primario negli anni a venire”.

Il Comune di Rimini aderisce al progetto di prevenzione dei furti ideato da una start up.

www.macfrut.com

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
booked.net