lunedì 22 aprile 2019
lettura: 2 minuti
mar 16 apr 2019 11:06 ~ ultimo agg. 17 apr 11:43
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La Medicina Rigenerativa nasce con l’obiettivo di favorire i processi di rigenerazione tissutale, di organi umani, cellule, tessuti ai quali restituire le primitive funzioni.

In pratica, attraverso le cellule staminali ricavate dal proprio sangue (autologhe) sarà possibile ricostruire e riparare. Le cellule staminali vengono usate in medicina rigenerativa per il trattamento e la cura di molte malattie degenerative ma anche per ferite difficili, ulcere da decubito, cicatrici, ustioni. Il campo di applicazione quindi è vasto e quasi inesauribile, la ricerca in questo ambito è costante per finalizzare al meglio i trattamenti e renderli sempre più sicuri.

L’applicazione della medicina rigenerativa oggi è diventata altrettanto importante per la medicina estetica. Le due branche si incontrano e si sposano per contrastare l’invecchiamento naturale e irreversibile della pelle, orientandosi verso trattamenti che consentano di mantenere un aspetto sano, naturale e giovane.

Il PRP ovvero Plasma ricco di piastrine, per il ringiovanimento, è una procedura non invasiva che sfrutta la potenza di guarigione delle piastrine e dei fattori di crescita del sangue.
Il CGF (Concentrated Growth Factors) è un’evoluzione del PRP, più consistente e più concentrato esercita un’azione stimolante sui processi riparativi delle lesioni cutanee.

Dal 30 marzo è con noi presso la Clinica Nuova Ricerca di Rimini, la Dottoressa Paola Pederzoli, di Modena, Medico di Medicina Generale con particolare attenzione e competenze nel campo della Medicina Estetica e Rigenerativa. In qualità di Membro di eccellenza partecipa alla ricerca “CGF autologous”. L’acquisizione della Dottoressa Paola Pederzoli che ha specifica competenze in PRP (Plasma Ricco di Piastrine) e CGF (Concentrated Growth Factors) concentrato di fattori di crescita, costituisce una conquista per Clinica Nuova Ricerca, sempre attenta al cambiamento.

La possibilità di migliorare l’aspetto che tante volte crea inadeguatezza con strumenti che possiamo dire naturali, biologici, comunque non sintetici, che si avvalgono di meccanismi che il proprio corpo è capace di innescare, è più facile da pensare. Il miglioramento della salute e dell’aspetto a volte è indispensabile per il benessere psicologico e sociale della persona.
Non parliamo di trattamenti estetici fine a se stessi, ma metodi biologici che tendono a ripristinare le migliori condizioni vitali della cute con evidenti effetti sull’estetica.

La Dottoressa Paola Pederzoli oltre a proporre la MEDICINA RIGENERATIVA utilizza anche metodi di medicina estetica tradizionale.

Altre notizie
di Redazione
La fase due del progetto

Il Tecnopolo in bottiglia

di Redazione
Notizie correlate
Conoscere le discipline STEAM

Il Tecnopolo in una bottiglia

di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna