domenica 24 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 2 mar 2019 16:31 ~ ultimo agg. 16:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alla vigilia delle primarie (vedi notizia), il Pd riminese fa il punto anche sulle prossime amministrative. Al voto, il prossimo 26 maggio, andranno ben 16 comuni della provincia. “O in coalizione o all’interno delle liste civiche – si legge nella nota del Pd provinciale – in tutti i comuni conduciamo assieme la battaglia per il proseguo dell’azione di buon governo intrapreso, chiedendo fiducia ai cittadini sulla base di un progetto concreto per il territorio”. Tra i tasselli ancora da definire ci sono i comuni dell’Alta Valmarecchia e dell’Alta Valconca dove ancora non sono stati scelti tutti i candidati sindaci. Aperto anche le scenario di Bellaria, governata per 10 anni dal centrodestra, dove il Partito Democratico, si legge, “appoggerà tutti i cittadini di buona volontà che vogliano costruire una città migliore al di là delle appartenenze politiche e di mera bandiera. Serve uno scatto d’orgoglio per una città che da troppo tempo è ferma a un palo”. Solo a Bellaria e Santarcangelo (dove Alice Parma corre per il bis) è previsto l’eventuale ballottaggio.
Complessa anche la situazione di Verucchio. Il partito a livello provinciale aveva cercato di mediare dopo la rottura tra Verucchio Domani e l’attuale sindaco Stefania Sabba ma senza fortuna.
Preso atto della situazione che si è venuta a creare” si legge nella nota si rispetta l’autonomia territoriale e la scelta fatta dal PD locale, a supporto della lunga storia della lista Verucchio Domani e del candidato sindaco Maffei”. Tradotto, Stefania Sabba correrà con la sua lista Impegno Civico ma senza il supporto del maggior partito di centrosinistra.
“Dal giorno dopo le primarie – conclude la nota – subito al lavoro per riprendere relazioni e impegno sui territori verso le amministrative di maggio”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna