lunedì 25 marzo 2019
di Francesca Magnoni   
lettura: 2 minuti
lun 11 mar 2019 15:35 ~ ultimo agg. 15:41
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

La seconda puntata di New Farmers ci porta a Rocca di Capri Leone, in provincia di Messina, per conoscere la giovane Maruzza Cupane, 33 anni, laureata in agricoltura biologica e scienze e tecnologie agrarie, con un dottorato di ricerca in frutticoltura mediterranea, che ha deciso di intraprendere una nuova avventura per la sua terra, facendo tesoro di esperienze e studi sulle colture tropicali, condotti anche all’estero. Maruzza ha convertito 9 ettari dell’ampia azienda familiare da agrumeti a coltivazioni di mango in serra e avocado in pieno campo, sperimentando così la possibilità di offrire sulle tavole degli italiani questi prelibati sapori tropicali colti al giusto grado di maturazione e che rappresentano anche un’interessante nicchia di mercato da affiancare a coltivazioni più tradizionali e più soggette a concorrenza e a fluttuazioni di prezzo.

Complici i cambiamenti climatici, con la tendenza al surriscaldamento terrestre, sono arrivate nel Sud – in primis in Sicilia – le coltivazioni di mango e avocado made in Italy, insieme a tante altre produzioni esotiche di largo consumo, tanto da essere state inserite anche nel paniere dei prezzi Istat. I risultati qualitativi per questi frutti a chilometro zero sono straordinari e sono anche molto apprezzati dal mercato nazionale.

Oltre l’80% degli italiani quando acquista frutta valuta con attenzione l’origine del prodotto, scelta motivata dal maggiore grado di freschezza ma anche dal fatto che l’Italia è al vertice della sicurezza alimentare mondiale con il minor numero di prodotti agroalimentari con residui chimici irregolari. Il cambiamento del paniere prende atto della svolta salutista degli italiani con il boom nei consumi di ortofrutta che nel 2017 hanno raggiunto il massimo del secolo con circa 8,5 miliardi di chili.

Da New Farmers: un viaggio tra i nuovi agricoltori conosciamo Maruzza Cupane che nel messinese ha trovato le condizioni ottimali per coltivare frutti esotici.

L’AVOCADO 

Frutto originario del Guatemala e del Messico, con una forma periforme e una buccia coriacea e sottile, con colorazione solitamente verde brillante che a maturazione diventa più scura. La sua polpa è verde chiaro quasi bianco ed al sapore risulta cremosa e burrosa. Il frutto infatti contiene molti grassi ma si tratta di lipidi buoni che non portano ad ingrassare, anzi la parte dei grassi polinsaturi come gli omega 3 aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo riducendo il rischio di malattie cardiache. Inoltre l’avocado è ricco di antiossidanti come la vitamina A ed E che aiutano a combattere i radicali liberi rallentando così i processi di invecchiamento cellulare.

IL MANGO

Frutto originario dell’Asia, è presente in natura con moltissime varietà che vengono soprattutto dall’India. Il frutto a maturazione presenta un colore rossastro-arancio e ha una polpa dolce dal colore giallo intenso. E’ ricco di minerali, tra cui calcio, ferro, sodio, fosforo, magnesio e potassio. È un’ottima fonte di vitamina A, vitamine del gruppo B, C, D, E, K e vitamina J. Contiene lupeol, un antiossidante che apporta benefici soprattutto al pancreas e al colon. Il mango vanta proprietà diuretiche e lassative, è inoltre indicato contro lo stress e come ricostituente naturale, oltre ad essere utile nelle diete ipocaloriche perché contribuisce al senso di sazietà, apportando circa 55 calorie per 100 grammi di polpa.

IN CUCINA

La puntata ha sempre un focus sul territorio curato da un referente di Confagricoltura, l’organizzazione di rappresentanza e tutela dell’impresa agricola italiana che collabora al progetto, e si conclude con una ricetta regionale preparata dagli studenti e docenti dell’Istituto Alberghiero P.Piazza di Palermo: una deliziosa composta di mango. Nella puntata anche alcuni consigli di sana e corretta alimentazione curati da Francesca Cerami, esperta in nutraceutica, dell’Istituto per la Promozione e la Valorizzazione della Dieta del Mediterraneo che ha sede a Palermo.

Altre notizie
di Francesca Magnoni
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna