Indietro
menu
Il made in Rimini di Cobran

La mobilità urbana del futuro punta sulle bici elettriche


Contenuto Sponsorizzato
In foto: Cobran Bike
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 1 feb 2019 17:13 ~ ultimo agg. 4 feb 14:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ogni anno il mercato delle bici elettriche diventa sempre più importante: la vendita delle bici elettriche nel 2017 mostrava l’esplosione ormai generalizzata del settore della bici a pedalata assistita dalla Germania (720.000 e-bike vendute, +19% sull’anno precedente), alla Francia (255.000 unità vendute, +90% rispetto al 2016), dalla Svizzera (+16,3%) all’Austria (+39,2%), dal Belgio all’Olanda. I dati ufficiali per il 2018 non sono ancora disponibili, ma si parla di un’ulteriore incremento di almeno 10 punti percentuali distribuiti nei vari paesi della comunità europea, solo in Italia si contano 1 milione di vendite per le biciclette elettrice nel 2017, fonti ANCMA.

Molte città seguono il cambiamento

Visto l’innegabile aumento dell’utilizzo delle biciclette elettriche, e l’innegabile guadagno per l’ambiente rispetto all’uso di ciclomotori o veicoli a combustione, molti comuni e province stanno mettendo a disposizione eco-incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche. In alcune realtà si stanno sperimentando innovativi progetti casa-lavoro offrendo eco-incentivi a chi decide di utilizzare la biciclette elettrica come mezzo per andare a lavoro. Per esempio il comune di Bologna da più di un anno offre aiuti economici per l’acquisto di bici elettriche, mentre altri comuni ed anche alcune regioni, come l’alto Adige offre incentivi alle aziende per il progetto casa lavoro per incentivare con aiuti economi e sgravi, chi decide di recarsi a lavoro con una e-bike

La crescita delle e-bike made in Italy. E made in Rimini

Rispetto a quanto si creda , il mercato della produzione di bici elettriche è in forte crescita nella nostra penisola, seconda solo alla Germania. Oltre ai grandi marchi, molte piccole realtà locali, producono artigianalmente bici elettriche a prezzi competitivi in grado di combattere la concorrenza Asiatica. Un esempio tutto riminese è la Cobran bike che anni realizza una linea di bici elettriche  totalmente prodotta a Rimini. Dopo trent’anni di esperienza nel settore ciclistico il Marchio Cobran ha iniziato da già dieci anni a produrre una linea di biciclette elettriche prodotte a Rimini, facendo del suo punto di forza l’artigianalità de prodotto ed il prezzo concorrenziale grazie la vendita diretta tramite e-commerce online ed il suo spaccio aziendale sulla Superstrada di San Marino, utilizzando un design molto originale, dalla forte impronta italiana, che si distingue dalla classiche offerte d’importazione.

Infrastrutture e piste ciclabili

Ovviamente il nuovo cambio di tendenza esige delle infrastrutture adeguate, tra cui piste ciclabili migliori e più presenti sul territorio, ma anche parcheggi, e centri per assistenza adeguati. Diverse attività sono state intraprese anche nel nostro Comune di Rimini, come la creazione di una pista ciclabile sul lungo mare, un nuovo cavalcavia di via Roma ed il progetto di un bike park nei pressi della stazione ferroviaria. Purtroppo, soprattutto nell’ambito delle piste ciclabili, c’è ancora molto da fare per avvicinarsi alle strutture del nord Europa

Chiarezza nelle norme e controlli

Come tutte le novità, è necessario un adattamento legislativo ed una giusta informazione. Purtroppo la possibilità di un abuso nell’utilizzo delle bici elettriche è sempre dietro l’angolo, come dimostrano recenti fatti di cronaca motori troppo potenti, nessuna limitazione di velocità e sistemi che permettono l’esclusione della pedalata, possono rendere le comode ed ecologiche bici elettriche dei veri missili su due ruote. Torna utile ribadire che le bici elettriche per essere tali devono avere tre fondamentali requisiti: non superare i 250wat di potenza del motore non superare i 25km/h di velocità e per nessun motivo, la propulsione dev’essere attiva senza il moto dei pedali.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna