Indietro
menu
Controlli, sanzioni e prevenzione

Il 2018 della Polstrada: aumentano le violazioni e le patenti ritirate

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 17 gen 2019 18:07 ~ ultimo agg. 18:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dal bilancio del 2018 della Polstrada di Rimini emerge un’attività più mirata, che a fronte di un numero di pattuglie e controlli inferiore al 2017 ha permesso di ottenere risultati maggiori in termini di sanzioni e irregolarità rilevate, più 15%, e di patenti ritirate, più 12%. I conducenti trovati positivi a droga e alcol sono aumentati del 34%.

Calano gli incidenti rilevati; tra le cause dei sinistri le principali sono la velocità e il mancato rispetto della distanza di sicurezza. E sono ancora tanti i conducenti che usano il telefonino alla guida.


La sintesi:

Nel 2018 la Polizia Stradale di Rimini ha impiegato 2.470 pattuglie di vigilanza stradale (rispetto alle 2803 del 2017) che hanno contestato 14.826 violazioni alle norme sulla circolazione stradale contro le 12.803 dell’anno 2017 con un incremento del 15%. Sono state 401 le patenti di guida ritirate con un incremento del 12% rispetto alle 357 ritirate dell’anno precedente. Anche le carte di circolazione ritirate sono aumentate del 14% attestandosi a 377 rispetto alle 330 del 2017 e sono ben 17.667 i punti complessivamente decurtati.

ANALISI DELL’INFORTUNISTICA STRADALE:

Relativamente agli interventi effettuati dalla Specialità, l’analisi del dato infortunistico ha segnato una lieve diminuzione di 32 incidenti rilevati rispetto l’anno precedente con un decremento anche se lieve degli eventi mortali e delle persone ferite.

                                                           Anno 2018                 Anno 2017     Variazione %

Incidenti con esito mortale

4

5

-25%

Incidenti con feriti

276

293

-6%

Incidenti con soli danni a cose

208

222

Persone decedute

4

5

-25%

Persone ferite

358

376

Totale incidenti rilevati

488

520

La causa primaria o concausa principale è molto spesso individuabile nella velocità, o in numerosi casi alla mancata osservanza della distanza di sicurezza tra i veicoli, seguita dall’inosservanza della precedenza agli incroci e la distrazione alla guida

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti:

Durante l’anno 2018 è stata incrementata l’attività di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti con l’impiego congiunto della Polizia Stradale, dei medici e del personale sanitario della Polizia di Stato per l’accertamento sull’eventuale assunzione di alcool e si sostanze stupefacenti. Sono stati controllati con precursori, ovvero attrezzature per rilevare l’uso di stupefacenti, 17.052 conducenti (nel 2017 19.686 controlli, -24%) di cui 266 sono  risultati positivi (nel 2017 198 positivi incremento del +34 0/0). La lieve flessione dei conducenti controllati è attribuibile anche ad una rigorosa applicazione di procedure operative tese ad innalzare Io standard qualitativo dei controlli. Si evidenzia, inoltre, sempre un elevato numero di contestazioni per l’uso durante la guida di apparecchio telefonico e l’omesso utilizzo delle cinture di sicurezza.

E’ continuata anche per l’anno 2018 1’attenzione rivolta al controllo degli autobus (in 126 casi) che effettuano il trasporto di studenti per le gite scolastiche le cui partenze vengono comunicate preventivamente dagli Istituti Scolastici e permettendo in tal modo di effettuare il controllo prima della partenza riscontrando sostanzialmente condizioni di regolarità da parte di tutti i vettori interessati.

Attività contravvenzionale e di controllo

                                                ANNO 2018    ANNO 2017            Variazione

Contestazioni Art.80

(revisione scaduta)

1.067

853

+250/6

Contestazioni Art. 141

(velocità non commisurata alle condizioni)

914

772

4.18%

Contestazioni Art. 142

(superamento limiti di velocità

1.097

661

4.650/0

Contestazioni Art. 167 (sovraccarico)

330

193

4-700/0

Contestazioni Art, 168

(disciplina trasporto su strada merce pericolosa)

108

10

108%

Contestazioni Art. 171

(guida senza casco)

21

+500/0

Contestazioni Art, 1 72 (mancato uso delle cinture)

913

946

-40/0

Contestazioni Art. 173

(uso telefonini durante la guida)

797

874

-9%

Contestazioni Art. 179 (alterazione limitatore velocità -tachigrafo

186

154

+200/0

Contestazioni Art. 186

(guida sotto l’influenza di alcool)

251

188

4.330/0

Contestazioni Art. 187

(guida sotto l’influenza di stupefacenti)

15

10

+500/0

Contestazioni Art, 193

(mancanza di copertura assicurativa)

270

339

-21%

Conducenti controllati con precursori/etilometro

17,052

19.686

Liste di controllo trasporto merci/viaggiatori

2.930

2.177

+340/0

Infrazioni/verbali contestati

14.826/12.736

12.867/11.369

Sono state dedicate risorse anche all’attività di controllo di tutte le attività od esercizi che hanno stretta correlazione con la circolazione stradale (rivenditori, autodemolitori, carrozzerie, agenzie di pratiche auto, etc.). Sono stati controllati 64 esercizi pubblici con la contestazione di 18 violazioni amministrative.

Durante l’attività di contrasto per la prevenzione e la repressione dei reati di specifica competenza della Squadra di Polizia Giudiziaria, sono state tratte in arresto 12 persone e sequestrati 256 veicoli. L’intensificazione dei servizi volti alla repressione del fenomeno dei furti, dei reati predatori, contro il patrimonio e la fede pubblica che si verificano all’interno delle aree di servizio autostradali in provincia, ha portato al deferimento all’A.G. di 36 persone.

Sul piano della prevenzione ed dell’educazione stradale, è proseguita la collaborazione con il locale Ufficio Provinciale Scolastico per diffondere negli studenti di ogni ordine e grado la cultura del rispetto delle norme di circolazione, soprattutto dell’uso del casco e delle conseguenze derivanti dall’abuso di alcool e dall’uso di sostanze stupefacenti e/o psicotrope

Il progetto “ICARO”, alla sua 19A edizione, è stato proposto ad un selezionato gruppo di alunni di 1 0 e 20 grado ed aveva come tema principale il problema delle cause di distrazione alla guida. Sono stati svolti incontri con 14 classi che hanno coinvolto 400 ragazzi e ragazze molti dei quali prossimi al conseguimento del titolo abilitativo alla guida.

Inoltre, 220 equipaggi hanno concorso, secondo le competenze tecniche di Specialità in attività di ordine e sicurezza pubblica in servizi predisposti dalla locale Questura effettuati in occasione dei principali eventi e manifestazioni che si sono svolte nel corso di tutto l’anno nell’intero territorio Provinciale.

 
Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini