Indietro
menu
Una cooperativa per l'ospitalità

Promozione Alberghiera festeggia i primi 50 anni

In foto: Promozione Alberghiera
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 16 dic 2018 10:55 ~ ultimo agg. 15 dic 22:07
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Promozione Alberghiera di Rimini festeggia i 50 anni di storia. Oggi della cooperativa fanno parte 218 strutture alberghiere e 12 soci tecnici che quest’anno, si stima, hanno portato a Rimini 1 milione di presenze turistiche di cui 250mila in arrivo dall’estero. “Promozione Alberghiera” Spegnerà le candeline del suo cinquantesimo compleanno con una serata in programma lunedì sera (17 dicembre) sul palcoscenico più bello della città: il Teatro Galli.

“Nel nostro settore evoluzione e cambiamento sono costanti. Dobbiamo avere la capacità di leggerli e dare risposte in tempo reale. Quando è nata la cooperativa il turista trascorreva 1 mese di vacanza nello stesso luogo. Oggi, viaggia più volte in un anno, rimane nella sua destinazione 3 o 4 giorni ed è sempre alla ricerca di esperienze ed emozioni – spiega Antonio Carasso, in ordine cronologico ultimo presidente di una lunga lista che hanno fatto la storia della cooperativa come Marina Lappi, Guido Forcellini e Nicola Sanese.- “Il nostro turismo attualmente è in grado di offrire un prodotto completo che unisce ospitalità, spiaggia, cultura, arte, entroterra, benessere, gastronomia. E’ lo specchio di una città che, finalmente, si sta rinnovando e riesce ad essere attraente tutto l’anno. Senza dimenticare i prossimi investimenti sul ‘waterfront’, che creeranno un nuovo rapporto tra spiaggia e città e un nuovo sistema di scarichi in grado di tutelare la qualità del mare”.

“Nel 1968 la nascita della cooperativa fu dettata dalla necessità di unirsi per ottenere condizioni agevolate dai fornitori, facendo economia di scala negli acquisti. Oggi Promozione Alberghiera si pone come obiettivo il benessere del socio: sviluppa servizi per sostenere gli associati nell’attività di marketing, nella formazione, nella promozione sul web; abbiamo portali in lingua tedesca, francese, inglese, olandese e polacca per aggredire i mercati internazionali. Non si tratta più di una sola società ma di un gruppo di imprese specializzate che vanno dall’organizzazione di eventi, alla gestione di grandi manifestazioni, alla promozione del nostro territorio; Adria Congrex, ad esempio, è il nostro fiore all’occhiello nel mondo congressuale internazionale”, continua Antonio Carasso.

il presidente Carasso

E proprio grazie allo sviluppo fieristico e congressuale, ed alla conseguente destagionalizzazione, è arrivata un’ulteriore spinta all’ innovazione delle strutture ricettive: “Un albergo oggi deve proporsi con servizi di qualità, aree wellness, una ristorazione curata, essere collegato al territorio e ai sistemi di mobilità. Queste sono le condizioni per stare sul mercato e per aprirsi ai nuovi segmenti internazionali. Oggi gli alberghi dei nostri associati sono al passo coi tempi”.

Promozione Alberghiera conferma ancora oggi come missione la tutela dell’ospite. “Chi arriva in un nostro hotel non è un turista, è un ospite. Deve sentirsi a casa, a sua agio, accolto con attenzione, cura e calore umano. Era vero nel 1968, lo è anche nel 2018. È il nostro valore aggiunto”.