Indietro
menu
Cultura Santarcangelo

“Santarcangelo per il centenario della Grande Guerra”: un invito a chi dispone di testimonianze

In foto: dall'archivio fotografico
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 2 set 2018 09:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le commemorazioni per il centenario della Prima Guerra Mondiale, che si concludono quest’anno a Santarcangelo al termine di una serie di eventi cominciati nel 2015, proseguiranno a ottobre con diverse iniziative attualmente in corso di definizione. Tra queste è prevista una mostra che si svolgerà a partire dalla metà del mese in biblioteca, per la quale amministrazione comunale e istituti culturali cercano oggetti, documenti, cimeli, foto, lettere e altre testimonianze dell’epoca.

Gli anni della Grande Guerra a Santarcangelo e le vicende dei santarcangiolesi nel primo conflitto mondiale saranno raccontati a partire dai materiali messi a disposizione dai cittadini attraverso questa chiamata pubblica, ai quali si andranno ad aggiungere quelli presenti negli archivi della biblioteca “Baldini” e dei musei comunali, nonché ulteriori oggetti e testimonianze conservati da associazioni e altre realtà del territorio.

A partire da lunedì 3 settembre, chi fosse interessato a mettere a disposizione i propri materiali per la mostra può chiamare il numero 0541/624703 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 o scrivere alla mail didattica@museisantarcangelo.it. Il primo contatto – spiega l’Amministrazione Comunale – servirà per valutare i materiali stessi e concordare le modalità di consegna, che avverrà presso il Museo Etnografico negli orari indicati, salvo necessità diverse: contattando il personale dei musei comunali, infatti, sarà possibile concordare orari di consegna differenti o il ritiro a domicilio dei materiali.

L’iniziativa “Santarcangelo per il centenario della Grande Guerra” è promossa da amministrazione comunale, fondazione Focus (biblioteca “Baldini” e Istituto dei musei comunali), associazioni combattentistiche e Pro Loco in collaborazione con ANPI, Blu Nautilus e Dogville.