mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: l'uscita del feretro
di Redazione   
lettura: 1 minuto 2.777 visite
sab 29 set 2018 17:35 ~ ultimo agg. 30 set 17:04
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 2.777
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati celebrati oggi pomeriggio alla chiesa di San Francesco nel cimitero civico di Rimini i funerali di Maurizio Zanfanti, noto come Zanza, deceduto nellanotte tra martedì e mercoledì per un malore a 63 anni. Dopo i giorni del clamore, oggi è stato il giorno della preghiera con una celebrazione sobria alla quale hanno partecipato molte persone, tante anche quelle che sono rimaste fuori dalla chiesa.

Nella sua omelia don Mario Antolini ha fatto riferimento alle parole di San Paolo che invitano gli uomini a non giudicare perché è davanti a Dio che risponderanno, Dio che conosce tutto il bene che le persone compiono.

Al cimitero l'ultimo saluto di Rimini a Zanza. "Una persona leale e genuina", lo ha ricordato un'amica a fine celebrazione.Alla fine è intervenuta un’amica di famiglia per ricordare le qualità umane di Maurizio, “la sua genuinità e la sua lealtà, un uomo che non si è mai nascosto”. E che, ha detto, la stessa Rimini dovrebbe ringraziare. All’uscita del feretro, un lungo applauso.

Al funerale hanno partecipato i familiari, tanti amici e molte persone che con Zanza hanno condiviso gli anni folgoranti, pittoreschi e irripetibili della Rimini tra gli anni ’70 e ’80. Al funerale c’era anche, in forma privata, il sindaco Gnassi.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna