sabato 15 dicembre 2018
di Simona Mulazzani   
lettura: 2 minuti
mar 28 ago 2018 15:23
Print Friendly, PDF & Email
2 min 331
Print Friendly, PDF & Email

Arrivare al 20% di uso di mezzo pubblico entro tre anni. E’ l’obiettivo che si è prefisso il comune di Rimini, dove oggi i mezzi sono utilizzati per un 14%. A dare un’accelerata dovrebbe essere il Metromare, come è stato ribattezzato il TRC. La Giunta ha approvato una serie di agevolazioni tariffarie per studenti, bambini e famiglie proprio per puntare a raggiungere l’obiettivo.

Un obiettivo che – come sottolineato dall’assessore alla Mobilità Roberta Frisoni potrà essere raggiunto solo se si sarà in grado, attraverso una politica tariffaria intelligente e stimolante e tramite un miglioramento del servizio, di far crescere il servizio agendo su tutti i piani, da quello finanziario a quello educativo e culturale. La politica tariffaria che mettiamo in campo per i più giovani agisce sul cambio culturale tramite la gratuità permanente offerta ad alcune fasce di età, quelle dell’infanzia, nell’ottica di promuovere una nuova e diversa propensione all’utilizzo del mezzo pubblico. Parimenti si stimola la fidelizzazione all’uso del mezzo pubblico anche tra i ragazzi più grandi, estendendo l’attuale validità degli abbonamenti scolastici anche ai mesi estivi e allargandone la validità nel periodo non scolastico a tutta la rete del trasporto pubblico locale: come già avvenuto questa estate, indipendentemente dalla zona indicata nell’abbonamento, nei mesi estivi i ragazzi in possesso dell’abbonamento potranno salire sui bus di tutta la Romagna per andare a trovare amici o scoprire le bellezze del nostro territorio. A questo si affiancano una serie di misure e agevolazioni per le famiglie in base all’Isee e la gratuità dell’abbonamento dal terzo figlio in poi a tutela delle famiglie più numerose. ”

In particolare, per la gratuità dei più piccoli fino a 10 anni, è previsto un rilascio di tessere nominative limitatamente ai bambini dai 6 ai 10 anni. Rimane escluso dall’accesso gratuito il servizio di Scuolabus del Comune di Rimini a cui si accede secondo un diverso regolamento e titolo di viaggio. La distribuzione delle tessere avverrà nelle scuole elementari per cogliere l’occasione di instaurare un confronto diretto con i piccoli utilizzatori che saliranno sui bus e promuovere insieme a loro l’utilizzo del trasporto pubblico. Le prime tessere verranno consegnate nella settimana di apertura dell’anno scolastico, che coincide anche con la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. A seguire poi nelle settimane successive si procederà alla distribuzione anche nelle altre scuole.

Una misura che si accompagna e si integra a quelle verso gli under 26 e le famiglie più numerose. In particolare è stato introdotto un pacchetto di agevolazioni mirato agli under 26 e alle famiglie. Nelle famiglie che hanno un reddito Isee fino a 25.000 euro, gli under 26 potranno beneficiare di uno sconto nel complesso pari a circa il 15% sulla nuova tariffa. Le agevolazioni introdotte, e le misure di promozione del trasporto pubblico concordate con il gestore del servizio, consentiranno sostanzialmente ai ragazzi residenti nel Comune di Rimini che potranno beneficiare dell’agevolazione, di poter viaggiare per 12 mesi, al prezzo del vecchio abbonamento scolastico del trasporto pubblico locale, con l’ulteriore vantaggio di poter viaggiare sull’intera rete del trasporto pubblico locale nei mesi di luglio e agosto.

Il pacchetto approvato dalla Giunta comunale prevede infine anche una attenzione alle famiglie numerose, con l’introduzione della gratuità per l’abbonamento dal terzo figlio in poi, indipendentemente dal reddito ISEE.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna