venerdì 18 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
ven 4 mag 2018 15:10 ~ ultimo agg. 16:29
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Nel ponte festivo appena trascorso la Guardia di Finanza di Rimini ha svolto una serie pianificata di mirati interventi di Polizia economico-finanziaria con l’impiego di pattuglie e unità cinofile, denominata “OPERAZIONE SUPER BRIDGE”. Interessati sia il settore del contrasto alla contraffazione, l’abusivismo commerciale e la tutela della salute pubblica, la prevenzione e repressione dei traffici illeciti di sostanze stupefacenti.

All’interno di un negozio di Rimini, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 1000 capi di abbigliamento e accessori riportanti false griffe, denunciando all’Autorità Giudiziaria il gestore bengalese per i reati di contraffazione, introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

Al “Music Inside Festival” i controlli dei Finanzieri hanno permesso di individuare e segnalare quali assuntori di stupefacenti 25 soggetti alla competente Autorità Prefettizia; un altro giovane partecipante all’evento, residente nel bresciano, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per essere stato individuato, dal fiuto dei cani antidroga “Ulla” e “Donny”, in possesso di una decina di dosi, tra Hashish e Marijuana, per un totale di 10 grammi circa.

I militari hanno notato inoltre una coppia di giovani fidanzati bergamaschi che, con fare sospetto, avvicinavano assiduamente altri giovani presenti alla manifestazione. L’intervento dei militari ha sorpreso i due con 11,2 grammi di Ketamina suddivisa in 28 dosi, 3,9 grammi di Anfetamina divisa in 20 dosi, 1 pasticca di ecstasy, 0,5 grammi di Marijuana.

Per la coppia sono subito scattate le manette ed il sequestro della merce e di oltre mille euro in contanti in loro possesso. I due, processati per direttissima nella prima mattinata del 2 maggio, sono stati condannati dal Tribunale di Rimini a scontare la pena degli arresti domiciliari per quattro mesi. Anche al termine della manifestazione è stato determinante l’infallibile fiuto dei militari a quattro zampe con i quali è stato rastrellato il parcheggio adiacente i padiglioni fieristici interessati dall’evento.

53 in tutto le dosi di sostanze stupefacenti complessivamente rinvenute per un totale di più di 60 grammi, tra Marijuana, Cocaina, Hashish e Anfetamine, presumibilmente abbandonate dai partecipanti all’evento alla vista delle fiamme gialle e delle unità cinofile. Lo stupefacente è stato sequestrato a carico di ignoti.

Preoccupano in particolare i sequestri di ketamina, anfetamina ed ecstasy, sostanze purtroppo tristemente note a livello nazionale per la forte dipendenza fisica e psichica e i devastanti effetti allucinogeni che causano negli assuntori.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna