Indietro
menu
Ambiente Attualità

Parco Olivetani. Ermeti: in comune nessun progetto del Bosco dei Ciliegi di Guerra

In foto: Parco Olivetani
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 22 nov 2017 17:35 ~ ultimo agg. 24 nov 12:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Procedono i lavori al Parco degli Olivetani, l’area verde nella zona dell’ex fornace di Riccione .

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_30i0v6s3″ width=”400″ height=”220″ /]

Entro primavera 2018 il parco sarà realizzato secondo il progetto sviluppato dalla precedente amministrazione – dichiara l’assessore all’ambiente e ai lavori pubblici Lea Ermeti – . Dopo il via libera ottenuto nei mesi scorsi dagli enti preposti di tutte le autorizzazioni necessarie alla realizzazione del parco, da quella paesaggistica ai pareri positivi della Soprintendenza archeologica, Belle Arti e Paesaggio e della Commissione per la Qualità Architettonica e Paesaggistica, andiamo avanti senza indugi per dar vita ad una nuova area di pregio per la città”.

In comune – spiega l’assessore alla trasmissione di Radio Icaro e Icaro Tv Tempo Realenon c’è nessun progetto del Bosco dei Ciliegi di Tonino Guerra. L’ho cercato e non ho trovato nulla. Probabilmente il Maestro ha fatto uno schizzo oppure ha spiegato verbalmente dove posizionare i ciliegi”.

Gli interventi di movimentazione del terreno sono terminati e sono in procinto di essere firmati i contratti con le due ditte aggiudicatrici dei lavori relativi ai sottoservizi e alle nuove piantumazioni. “Sarà un polmone verde – prosegue la Ermeti – che, collegato tramite un percorso archeologico fino al ponte romano, messo a sistema con la zona a mare, e con l’Arboreto Cicchetti – attraverso la nuova pista ciclabile in corso di realizzazione – , permetterà ai riccionesi e ai turisti di godere di un circuito “slow” che mette a sistema sia le aree verdi che le piste ciclabili nuove ed esistenti, che va a comporre un disegno di città dolce. Non sono inoltre previste opere edilizie o interventi di impermeabilizzazione, così che le caratteristiche morfologiche dell’alveo non vengano alterate”.

All’interno del parco verranno piantati 300 nuovi alberi e circa 1600 arbusti autoctoni dalle fioriture di colori diversi affacciati su viale Einaudi. Gli alberi originari verranno mantenuti mentre verranno ricollocati quelli presenti nei punti interessati dai lavori di bonifica e di riqualificazione del terreno. Tra le alberature originarie sono inclusi anche i ciliegi che rimarranno nel nuovo parco per oltre l’80% di questi, a fronte di alcuni di essi abbattuti, perché secchi o malati. Nel parco troveranno spazio, inoltre, un’area giochi suddivisa in piazzole tematiche differenziate per età dei bambini e delle attrezzature, una zona per lo sgambamento dei cani e un pontile di legno sul fiume.

[fvplayer src=”https://www.youtube.com/watch?v=ZF_8kvU0PIQ&feature=youtu.be” splash=”https://i.ytimg.com/vi/ZF_8kvU0PIQ/hqdefault.jpg” caption=”Parco Olivetani e Bosco dei Ciliegi. Ermeti: in comune nessun progetto di Tonino Guerra”]