venerdì 18 gennaio 2019
In foto: alcuni manifestanti (Newsrimini.it)
di Redazione   
lettura: 2 minuti 1.628 visite
dom 7 mag 2017 16:29 ~ ultimo agg. 8 mag 15:47
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.628
Print Friendly, PDF & Email

C’erano diverse famiglie, oltre ai relatori previsti dal programma, oggi pomeriggio al palas di Rimini per un sit in spontaneo di protesta contro la decisione di annullare la tavola rotonda sull’obbligo vaccinale prevista proprio oggi pomeriggio nell’ambito della manifestazione vivi benessere. Alcuni dei manifestanti si sono coperti la bocca con sciarpe o fazzoletti per protesta contro quella che ritengono una censura alla libertà di informazione. Un centinaio le persone che hanno partecipato.

Un momento

Il caso è scoppiato negli ultimi giorni dopo la conferenza di presentazione di Vivi Benessere in Municipio alla presenza dell’assessore Brasini, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale che aveva patrocinato l’evento. Preso atto della conferenza con relatori di posizioni no vax, Brasini, interpellato anche dalla nostra cronista, aveva preso tempo per valutare la situazione. Facendo legalmente leva anche sul fatto che al momento della richiesta di patrocinio il convegno non era inserito nel programma, l’Amministrazione Comunale – che ha convintamente aderito alla legge regionale sull’obbligo vaccinale per l’iscrizione agli asili – ha chiesto agli organizzatori di Vivi Benessere di annullare il convegno, altrimenti il patrocinio sarebbe stato tolto. Gli organizzatori dopo un giorno hanno comunicato l’annullamento della conferenza (vedi notizia).

le persone intervenute

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna