domenica 20 gennaio 2019
In foto: l'incontro con Franco Leoni
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 27 gen 2017 17:51 ~ ultimo agg. 18:49
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A Riccione oltre novecento studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Riccione hanno partecipato a proiezioni cinematografiche, letture, musiche, canzoni e incontri per comprendere ciò che è stato l’Olocausto e non dimenticare le vittime della Shoah.

Il Comune di Riccione attraverso due intense mattine di iniziative, svoltesi allo Spazio Tondelli e al Cinepalace, ha commemorato il Giorno della Memoria mettendo al centro le giovani generazioni.

Due classi quinte della scuola primaria ‘Annika Brandi’, da alcuni anni impegnata nel progetto sulla Memoria, hanno incontrato Franco Leoni, classe 1938, sopravvissuto alla stage di Marzabotto. All’età di 6 anni Leoni riuscì a salvarsi dall’eccidio che nel 1944 costò la vita a 770 persone, vittime di un rastrellamento nazista. Il signor Leoni ha raccontato ai ragazzi le barbarie della guerra e le difficoltà, le violenze e il terrore dell’immediato dopoguerra.

L’appuntamento di oggi rientra all’interno del lavoro che gli insegnanti della scuola elementare riccionese stanno svolgendo su temi quali le guerre, memoria, razzismo, conflitti. Un lavoro premiato lo scorso anno in Regione all’interno dei progetti educativi presentati a ‘conCittadini’. Questa primavera i ragazzi dell’Istituto Comprensivo 1 di Riccione completeranno il loro percorso storico-culturale visitando il ghetto ebraico e la sinagoga di Venezia.

A portare il saluto dell’Amministrazione ai ragazzi e agli insegnanti coinvolti il Presidente dell’Istituzione Riccione per la Cultura Giovanni Bezzi.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
FOTO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
di Redazione
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna