18 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Piadinerie, pastifici, fornai: etichetta coi nutrienti ora per tutti i prodotti preconfezionati

in foto: La pasta preconfezionata tra i prodotti interessati dalle nuove regole

Una buona notizia per i consumatori attenti: dal 13 dicembre troveremo le informazioni nutrizionali nelle etichette di tutti i prodotti alimentari preimballati. Lo prevede la normativa comunitaria, attraverso il Regolamento UE 1169/2011.

Disposizioni che riguardano non solo chi produce e lavora alimenti, ma anche chi li commercializza: ovvero, ad esempio, pastifici, rosticcerie, pasticcerie, fornai, gelaterie. La nuova etichetta entra in gioco ogni volta che c’è un prodotto il cui contenuto non può essere modificato senza aprire la confezione.

Insomma, anche quando andremo a comprare le piadine preconfezionate nella piadineria sotto casa troveremo una confezione che ci dice esattamente quanti grassi sono contenuti. Grassi, calorie, carboidrati, zuccheri, proteine e sale. Ma anche, in alcuni casi, gli acidi grassi, amido, fibre, sali minerali o vitamine. Tutte informazioni importanti per chi deve o vuole seguire diete specifiche o in generale migliorare la qualità di vita e salute.

Nel 2014 c’era stato il passaggio all’obbligo dell’indicazione degli allergeni nelle etichette dei prodotti preimballati, oltre a ingredienti e data di scadenza. Ora si aggiungono, appunto, le informazioni nutrizionali.

Una conquista importante per i consumatori, un adempimento in più per le aziende. Ad essere chiamati in causa sono i responsabili OSA (Operatori del Settore Alimentare) che dovranno adottare dati certificati e usare strumenti informatici adeguati per redare l’etichetta. E chi le etichette le ha già, dovrà verificare la loro correttezza. Per questo passaggio le aziende e gli OSA possono farsi affiancare da Pageambiente, società di consulenza del Gruppo C.S.A. S.p.A.
I laboratori del Gruppo CSA S.p.A. eseguono anche analisi alimentari sui valori nutrizionali sia obbligatori che facoltativi previsti dal nuovo Regolamento europeo, sia ricerca di inquinanti organici e metallici, pesticidi, microrganismi e OGM, prove di shelf life per stabilire la vita media del prodotto e la data di scadenza.

Leggi di più sul nuovo Regolamento sulle etichette alimentari sul sito di Pageambiente.

-

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454