sabato 19 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
dom 9 ott 2016 20:50 ~ ultimo agg. 10 ott 11:41
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata celebrata anche a Rimini oggi, in piazza Cavour, la 66esima Giornata Nazionale per le Vittime degli incidenti sul lavoro. Inail e Anmil hanno diffuso i dati di quest’anno per la provincia di Rimini. Gli infortuni denunciati nel 2016, secondo i dati gennaio-luglio, sono stati 3.126 mentre nel 2015 erano stati 3.097. La variazione è del +0,93%, in controtendenza rispetto al -0,19% regionale. Due gli infortuni mortali, come l’anno scorso. Le malattie professionali denunciate sono state 295, rispetto alle 317 dello scorso anno con un -6,94%: anche in questo caso in controtendenza rispetto all’aumento regionale del +0,71%.
Alla cerimonia di oggi hanno preso parte le istituzioni locali, rappresentanti della Prefettura, delle Forze Armate .
Sono intervenuti l’onorevole Tiziano Arlotti, Mattia Morolli, Assessore di Rimini; Mario Erbetta e Maurizio Nanni per Patto Civico; Antonino Pizzimenti, Responsabile della Sede INAIL di Rimini; Loris Fabbri Direttore U.O. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di lavoro Azienda USL Rimini; Graziano Urbinati, Segretario della CGIL di Rimini.

Nell’incontro di oggi è stata ratificata la richiesta presentata da Mario Erbetta per Patto Civico di denominare una via o piazza alle “Vittime del Lavoro”“E’ un atto dovuto” ha dichiarato Erbetta “la sicurezza nei luoghi di lavoro rappresenta una tutela fondamentale nelle società moderne e a Rimini mancano una via o una piazza intitolate alle vittime del lavoro”.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna