Indietro
menu
Attualità Rimini

Funerali Vittorio Tadei. Don Claudio: da parte di tutti un immenso 'Grazie'

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 14 lug 2016 19:31 ~ ultimo agg. 16 lug 12:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 5.196
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

 

Basilica cattedrale gremita per i funerali di Vittorio Tadei, scomparso mercoledì ad 82 anni, dopo una lunga malattia.
Don Claudio Parma, amico dell’imprenditore riminese, ha celebrato le esequie. Nelle sue parole, commosse, ha tratteggiato la figura di Tadei attraverso le sottolineature che lui stesso faceva sul suo libretto dei salmi. Ma prima di tutto, ha detto, da parte di chi ha avuto la fortuna d’incontrarlo: un immenso ‘grazie’.

Il Vicario Don Maurizio Fabbri, ha letto un messaggio del Vescovo che si trova fuori Rimini. Partendo dal loro primo incontro, appena arrivato a Rimini, Monsignor Lambiasi ha ricordato come l’avesse colpito la sua figura, quell’incontro gli è rimasto ‘scolpito nella memoria’, ‘Vittorio era l’esemplare di un’umanità schietta, autentica, veracemente romagnola. Era un cristiano ‘DOC’, aveva l’umile fierezza di chi ha trovato il tesoro nel campo, e lui lo aveva trovato alla scuola di Don Oreste’.  

A fine Omelia ha detto Don Claudio con la voce spezzata dalla commozione : ‘ora, Vittorio, la tua lunga attesa è finita, sei con Dio e finalmente con tuo figlio Gigi’.

Uno stralcio dell’Omelia:

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_eriw4v7r” width=”400″ height=”175″ /]

 

Tra le preghiere dei fedeli anche quella della figlia Luisa e di un nipote. Al termine,  poco prima della benedizione finale sono salite sull’altare la figlia Cristiana che ha ringraziato il babbo ‘per i tanti figli generati nell’umanità’ e che ha citato il padre che chiamava Dio ‘socio di maggioranza’, sia della sua vita che della sua impresa. E poi Emma,  la figlia maggiore, che ha ringraziato tutti per la loro partecipazione,  in particolare alcuni amici rimasti vicino a Vittorio fino all’ultimo.

Il messaggio delle figlie:

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_t6xgegzz” width=”400″ height=”175″ /]

 


L’omelia integrale di don Claudio Parma:

Notizie correlate
di Redazione