Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Regione

Controlli GdF. Sospesa per lavoro nero la licenza di una discoteca

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 28 lug 2016 14:23 ~ ultimo agg. 29 lug 12:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 3.938
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito dell’operazione Summer Nights la Guardia di Finanza di Rimini ha controllato sette noti locali da intrattentimento. Le fiamme gialle hanno trovato in una discoteca, il Bobo di Misano, gestita da un 42enne modenese, una situazione di sostanziale irregolarità contributiva. Sono state individuate sette persone (ballerine, vocalist e DJ) che lavoravano nel locale completamente in nero e verbalizzate sanzioni che vanno da un minimo di euro 12.250 a un massimo di euro 24.500 e proponendo alla locale Direzione Territoriale del Lavoro la sospensione dell’attività imprenditoriale. Il provvedimento di sospensione è stato eseguito nei giorni scorsi dallo stesso Gruppo di Rimini insieme ai funzionari della DTL.

A seguito degli sviluppi di una delega dell’Autorità Giudiziaria, è stato accertato l’omesso pagamento alla SIAE dei diritti relativi a spettacoli musicali svolti nel periodo maggio 2014 – febbraio 2016 in quattro discoteche, due di Rimini e due di Riccione, per un totale di circa 63mila euro.

Al responsabile, sempre il 42 enne di Modena, è stato contestato il reato di diffusione abusiva di opere musicali tutelate dal diritto d’autore. Le Fiamme Gialle hanno proposto al P.M. titolare delle indagini, Paolo Gengarelli, di richiedere al Giudice per le Indagini Preliminari apposito decreto di sequestro preventivo delle apparecchiature utilizzate per la diffusione della musica nei quattro diversi locali da ballo. Il provvedimento è stato eseguito nei giorni scorsi in una sola discoteca sulla collina di Riccione, il Prince, mentre gli altri tre locali dove si erano svolti gli eventi senza il pagamento dei diritti sono risultati attualmente gestiti da altre persone non coinvolte negli illeciti.

I militari del Gruppo di Rimini sempre nell’ambito dell’operazione Summer Nights hanno controllato altri tre locali da ballo della riviera riminese rilevando in un caso altre violazioni in materia di diritto d’autore.