Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Rimini

Ruba in negozi e ad anziana, arrestata 16enne

In foto: via Sigismondo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 15 dic 2015 14:26 ~ ultimo agg. 16 dic 08:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.022
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti delle Volanti della Questura di Rimini ieri ha tratto in arresto due donne responsabili di due furti aggravati avvenuti ieri mattina a Rimini.

Il primo è stato commesso alle 10 di ieri in un negozio di via Sigismondo. Due giovani donne sono entrate in un negozio di abbigliamento e dopo aver osservato per qualche minuto la merce esposta, sono andate via senza acquistare nulla. Approfittando della distrazione della titolare impegnata con una cliente, avevano però sottratto dall’interno di una borsa vicino al registratore di cassa un portafogli con denaro contante e documenti.
La donna, insospettita dall’aver trovato la borsa in una posizione diversa da quella in cui era stata riposta, si è resa conto dell’accaduto e si è precipitata verso l’uscita dando l’allarme.
Un equipaggio delle volanti impegnato nel controllo del territorio ha subito intercettato una delle due donne, una 19enne.
Bloccata in sicurezza, la donna è stata condotta presso gli Uffici della Questura dove è stata arrestata per furto aggravato. In strada intanto un passante aveva consegnato agli operatori un trolley azzurro rinvenuto poco distante abbandonato: il trolley è stato riconosciuto dalla titolare del negozio di abbigliamento come quello trainato dalla donna nel momento in cui è entrato nel suo negozio. All’interno c’era una padella della quale la donna non riusciva a fornire giustificazioni. E proprio in quel momento è giunta pure la titolare di un vicino negozio di casalinghi che ha subito riconosciuto la padella come una di quelle esposte all’esterno del suo negozio. Ricordava che nel suo negozio erano entrate poco prima due donne non si era resa conto dell’avvenuto furto.
Il secondo furto è invece avvenuto nei pressi di una banca in via Roma. Una donna che aveva appena prelevato 250 allo sportello bancomat, accompagnando un’amica con problemi di deambulazione, aveva riposto le banconote nel suo portafogli, che aveva poi infilato nella tasca del suo cappotto. Mentre aiutava l’amica ad entrare nel portone del palazzo, la donna si è resa conto che qualcuno le aveva infilato una mano nella tasca rubando il portafogli con i contanti. La donna, che sorreggeva l’amica, non è riuscita a reagire e ha visto la ragazza allontanarsi. Ha dato l’allarme chiedendo l’aiuto di alcuni passanti. I rinforzi sono riusciti a inseguire la giovane e, dopo averla bloccata, l’avevano ricondotta dinanzi all’anziana donna ma è riuscita di nuovo a fuggire fino a quando è stata nuovamente intercettata dai militari dell’esercito e da un poliziotto fuori servizio che ha contattato la Sala operativa della Questura.
Condotta presso gli uffici della Questura, la ragazza – una 16enne residente a Modena con pregiudizi specifici di polizia – è stata arrestata per il furto aggravato.
Le verifiche dei poliziotti hanno permesso anche di accertare che i tratti somatici della minore erano perfettamente corrispondente alla descrizione fornita dai testimoni del furto commesso un’ora prima in via Sigismondo, per la quale le Volanti avevano già arrestato la complice,
Dopo aver visionato le immagini di videosorveglianza del Comune di Rimini e acquisito le dichiarazioni di alcuni presenti, l’hanno denunciata anche per il primo furto commesso in mattinata. E’ stata accompagnata al centro di prima accoglienza di Bologna.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO